I Minus One domani sera live a Firenze e domenica ospiti al Roxy Bar di Red Ronnie

49
0

I Minus One, rock band di ciprioti con il cuore in Italia, proseguono la loro avventura musicale europea.
La prossima tappa sarà a Firenze: suoneranno domani 9 novembre all’Hard Rock Cafe, tempio della musica live in Toscana, dove presenteranno il nuovo singolo Save me, arricchito dal videoclip diretto da Emilios Avraam (che potete vedere in fondo all’articolo).

“Dalla pazzesca esperienza dell’Eurovision Song Contest 2016 a Stoccolma non ci siamo ancora fermati, tra tour, registrazioni e scrittura delle nuove canzoni – raccontano i Minus One – ci manca quasi il tempo per respirare ma l’entusiasmo è alle stelle quindi non ci possiamo certo lamentare; e poi è appena uscito il nostro nuovo singolo Save me e sta già ottenendo ottimi riscontri di classifica e gradimento!”.

“Abbiamo voluto inserire nel Tour due live importanti in Svizzera ed in Italia, che ci permetteranno di tornare in questo meraviglioso paese al quale siamo legati a doppio filo – racconta Francois Micheletto, frontman del gruppo – perché la mia famiglia è originaria di Bassano del Grappa ed il nostro manager è Italiano. In Italia dedicheremo anche un po’ di tempo alle registrazioni del nuovo disco: saremo a Bologna in uno dei più moderni studi a livello europeo, siamo gasati e concentrati!”

Ma le novità non finiscono qui: il 13 novembre la band sarà ospite di Red Ronnie, allo storico programma tv Roxy Bar, dove si esibirà dal vivo, mentre a Bologna inizieranno le registrazioni dei nuovi brani, presso la storica Fonoprint.

La band è formata da:
Francois Micheletto: voce
Harrys Pari: chitarra
Constantinos Amerikanos: voce, chitarra
Antonis Loizides: basso
Chris J: batteria

CONDIVIDI
Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".