Secondary ticketing. La lettera aperta di Claudio Trotta ad Assomusica

1323
0

Ormai è evidente: la pentola è stata scoperchiata e al suo interno c’è il rischio di trovare delle brutte sorprese.
Il secondary ticketing non è più quel fenomeno conosciuto da molti, ma temuto da altrettanti, e quindi impronunciabile. E’ un sistema la cui fisionomia sta emergendo sempre più chiaramente: è giusto di ieri la notizia dell’apertura di un’inchiesta della procura di Milano che ha ipotizzato l’individuazione delle fattispecie di reato di truffa informatica e sostituzione di persona.
Ma, ricordiamo, il primo (e, per lungo tempo, unico) a far sentire la sua voce è stato il promoter Claudio Trotta, che pochi minuti fa ha diffuso una lettera aperta ad Assomusica, che vi riportiamo integralmente.

Caro presidente e cari membri del consiglio direttivo e cari associati,
A seguito delle dichiarazioni di Roberto De Luca durante il servizio delle Iene vi comunico quanto segue:

1) Sto verificando insieme ai miei legali se esistano i presupposti per una azione giudiziale collettiva da parte di Assomusica e/o degli Associati che reputino di volerla sottoscrivere e di altre componenti della Filiera della Musica dal Vivo nei confronti di Live Nation per gravi danni di immagine e di credibilità a tutta la categoria

2) Sto verificando con i miei legali i termini di una causa per Concorrenza Sleale da parte di Live Nation nei confronti di quei produttori e promoter che non adeguandosi alle pratiche emerse dalle dichiarazioni dispongono ovviamente di risorse inferiori

3) Reputo che il Presidente ed il Consiglio Direttivo di Assomusica a prescindere dalle procedure di routine che coinvolgono il Collegio dei Probiviri, debbano immediatamente prendere posizione chiara dissociandosi da quanto emerso e dichiarandosi contro queste pratiche cancerogene che sono dannose per i nostri consumatori, i nostri lavoratori ed i nostri artisti.

È evidente che non mi è possibile restare in questa Associazione ancora un secondo qualora la Associazione stessa non prenda i provvedimenti logici e conseguenti a quanto inconfutabilmente emerso dal filmato delle Iene.
Cordiali saluti,
Claudio Trotta

CONDIVIDI

Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe ’93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all’Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia. Mi trovate anche su D.Repubblica.it, Amica.it, La Nuova Venezia, il Mattino di Padova e la Tribuna di Treviso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here