10 novembre 1928, nasce Ennio Morricone.

101
0

Pochi sono gli autori di colonne sonore noti al pubblico come il genio romano. Forse solo John Williams (di Guerre Stellari e Superman), ha composto musica da film cosi universale e universalmente nota. Provate a fischiettare il celeberrimo Urlo del Coyote de il Buono, Il Brutto e il Cattivo e se qualcuno di fronte a voi non lo conosce, probabilmente è un alieno. Con il campo lungo di Sergio Leone e la musica con la caratteristica sospensione e il rimando inquieto di  Morricone, un mondo nuovo viene regalato agli amanti del cinema di tutto il mondo, negli anni 60 come oggi.

Si narra che Ennio Morricone lavorò un giorno alla Rai prima di scappare, perché resosi conto esattamente di cosa non voleva. Solo per questa opera benemerita, dovremmo pagare il canone televisivo (oppure decidere di abbattere definitivamente la Rai).

Dove cominciare? C’era una volta il West? C’era una volta in America? Nuovo Cinema Paradiso? Mission? La leggenda del pianista sull’oceano? E ne sto dimenticando decine. Il cinema non avrebbe dato gli stessi brividi senza le note di Ennio Morricone.

Ultima sua opera per ora (e speriamo di vederne mille altre!): con Quentin Tarantino ne The Hateful Eight. Naturalmente, Premio Oscar.

Altre ricorrenze

  • 1955, nasce Roland Emmerich, il regista tedesco di origine di Independence Day e Godzilla penultima versione
  • 1960, nasce Neil Gaiman, scrittore per fumetti e cinema. Passerà alla storia per Sandman.
  • 2010, muore Dino De Laurentiis IL produttore italiano per eccellenza, da Totò a Hannibal Lecter, passando da Alberto Sordi, Conan il Barbaro e Dune.
CONDIVIDI
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.