Beware The Slenderman, il documentario targato HBO

141
0

Bloody Mary, le colonie di coccodrilli nelle fogne, l’autostoppista fantasma, la Llorona, Candy Man sono tutte storie che hanno suscitato curiosità e a volte terrore nelle menti di generazioni.
Il concetto stesso di leggenda urbana è fonte inesauribile di un fascino in grado di propagarsi verticalmente ed orizzontalmente, superando il test del tempo e solcando distanze incolmabili in tempi record.
Il più delle volte però è necessario ricordare che queste figure sono e restano leggende, raramente sconfinano nella cronaca, raramente diventano qualcosa di più di una storia da raccontare davanti al fuoco.

Tranne stavolta.

HBO rilascerà a inizio 2017 il documentario che si occuperà di raccontare i fatti legati alla figura dello Slenderman e al caso di Payton Lautner, la ragazza che ha vissuto l’incubo in prima persona.
Lo Slenderman (letteralmente uomo esile) è il frutto di un fotomontaggio volto a spaventare, aggiungendo un’elegante figura estremamente alta e priva di volto che diventerà poi protagonista di storie, videogiochi, cortometraggi e così via.
Ma, quando la piccola Payton ha visto in faccia l’orrore, quest’ultimo non aveva il volto pallido e senza tratti, bensì il viso conosciuto delle sue amiche e coetanee Anissa Weier e Morgan Geyser, che l’hanno pugnalata ben 19 volte, lasciandola agonizzante nei boschi del Wisconsin… il tutto per “impressionare lo Slenderman”.
L’appuntamento è per il 23 gennaio: verranno esaminate le origini del fenomeno e uno dei casi più controversi degli ultimi anni.
È giusto processare le ragazze 12enni come adulte o come minori? Si può considerare insanità mentale o “semplice” fantasia deviante?

In attesa delle risposte, beh…

BEWARE THE SLENDERMAN

CONDIVIDI
Edoardo Santarsiero
Uomo dell'anno 2006 secondo il Times,Procrastinatore olimpico, radio speaker senza seguito, drogato di musica e cinema, calamita per gente al limite del caso umano. Ma ho anche dei difetti. Ah e scrivo articoli.