Domenica 13 novembre

36
0

Con Il mondo ha segnato un’epoca, per quanto sia ingiusto ricordarlo solo per quella canzone. Jimmy Fontana, nato a Camerino, in provincia di Macerata, il 13 novembre 1934, esattamente 82 anni fa, è stato uno dei cantanti simbolo degli anni sessanta. Di estrazione jazz, si converte alla musica leggera negli anni del boom e nel 1965 incide Il mondo, la canzone che più di ogni altra caratterizzerà la sua carriera. Resta primo in classifica per più di due mesi e nel tempo la sua hit diventerà anche un successo internazionale. Nel 1968 fa nuovamente centro con La nostra favola, cover della celebre Delilah di Tom Jones. Nel 1971 è uno degli autori di Che sarà, canzone portata al successo dai Ricchi e Poveri e da José Feliciano. Negli anni ottanta torna alla ribalta con I super 4, un supergruppo che lo vede esibirsi insieme a Gianni Meccia, Nico Fidenco e Riccardo Del Turco. Nel 1994 torna al Festival di Sanremo insieme ad un altro supergruppo, la Squadra Italia, per cantare Una vecchia canzone italiana. Muore per un’infezione a Roma l’11 settembre 2013. Aveva 79 anni. All’anagrafe si chiamava Enrico Sbriccoli.

Gli altri fatti del giorno:
1868: muore il compositore Gioachino Rossini
1944: nasce la cantante ed attrice Giulietta Sacco
1949: nasce il cantante Terry Reid
1960: il cantante Sammy Davis Jr. sposa l’attrice Mary Britt
1969: nasce Gianluca Tagliavini, già tastierista della PFM

CONDIVIDI
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.