Tra il sacro e il profano, la colonna sonora di “The Young Pope”

3957
0

Se l’Ave Maria di Schubert è il brano che t’aspetti, All along the watchtower di Bob Dylan, in una versione ancora più elettrica di quella di Hendrix, firmata Devlin, è il pezzo che non t’aspetti. Così come non t’aspetti l’ingresso di Nada nella top ten dei singoli più venduti, dopo la bellezza di 30 anni, con la sua Senza un perché, canzone portata come omaggio al Giovane Papa dal Primo Ministro della Groenlandia.
E’ la colonna sonora di The young Pope, la nuova serie di Paolo Sorrentino, con Jude Law, Diane Keaton e Silvio Orlando, trasmessa in questi giorni da Sky.

 

CONDIVIDI

Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe ’93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all’Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia. Mi trovate anche su D.Repubblica.it, Amica.it, La Nuova Venezia, il Mattino di Padova e la Tribuna di Treviso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here