Torino Film Festival a tutto punk

104
0

Sarà un Torino Film Festival estremamente punk quello che inizierà il 18 novembre.
Ricordiamo, infatti, che quest’anno si celebrano i 40 anni di questo meraviglioso (e spericolato) genere: il 26 novembre (data di conclusione del Festival) 1976, i Sex Pistols rilasciavano Anarchy in the UK, il loro primo singolo. Ed è proprio questo il giorno che è stato elevato a “data d’inizio del punk”.
Per questo, il Torino Film Festival ha deciso di inserire nella programmazione 7 film cult per celebrare come si deve il genere più trasgressivo di sempre.

1. Si parte con The blank generation, film del ’76 firmato da Amos Poe e Ivan Kral, che riprende esibizioni e dietro le quinte dei concerti di Patti Smith, Ramones, Blondie, Heartbreakers e Talking Heads.
2. Quindi, Jubilee, pellicola del ’78 diretta da Derek Jarman e ambientata in una contemporaneità governata da punk e ribellione. (Nota di merito: le musiche di Brian Eno).
3. Rock ‘n’ Roll High School è una commedia del ’79 firmata da Allan Arkush e ambientata in un liceo suburbano degli Stati Uniti, i cui studenti impazziscono per i Ramones (che, tra l’altro, prenderanno parte alla pellicola).
4. Suburbia è un film dell’83 diretto da Penelope Spheeris, che racconta le vicende di un gruppo di giovani, scappati di casa, che hanno deciso di abbracciare la “filosofia” punk in ogni sua forma: dalla musica, al modo di vestire.
5. Ancora una pellicola di Penelope Spheeris: The decline of western civilization. Documentario girato tra il ’79 e l’80 che racconta la subcultura punk a Los Angeles.
6. Il ritorno dei morti viventi, film dell’85 firmato Dan O’Bannon, è il riadattamento in chiave punk de La notte dei morti viventi di Romero.
7. Sid & Nancy è una pellicola dell’86 diretta da Alex Cox, che racconta la tormentata storia d’amore tra Sid Vicious, bassista dei Sex Pistols, e Nancy Spungen, terminata con l’omicidio (?) di lei nel bagno della stanza d’albergo in cui i due risiedevano.

CONDIVIDI
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.