Melissa Lim, la ragazza che “salvò” gli Oasis

932
0
Foto di San Francisco Chronicle

Il 1994 fu l’anno del successo per gli Oasis. Il primo disco, Definitely Maybe, stava avendo un successo stratosferico: oltre 2,6 milioni di copie vendute nel Regno Unito e 1 milione di copie negli Stati Uniti. Ed è proprio negli Stati Uniti che la band, a meno di un mese dall’uscita del disco, rischiò  di sciogliersi: dopo un pessimo concerto al Whisky a Go Go di Los Angeles, Noel Gallagher decise di volare a San Francisco lasciando temporaneamente il gruppo.

Il fatto è ben raccontato dal chitarrista di Manchester in Supersonic, il docu-film del Premio Oscar Mat Whitecross: «Fu una catastrofe ed ero furioso. Quella sera lasciai un pochino di me sul palco. Quella sera fu “io e loro” più che “noi”. Ricordo che tornai in hotel e dissi a Maggie, la nostra tour manager: “Mi puoi dare il denaro che basta per tornare a casa”. Non so a cosa stessi pensando. Forse pensai che fosse la fine. Presi un aereo e volai a San Francisco dove avevo conosciuto una ragazza durante un nostro concerto. Fu un momento abbastanza traumatico. Ricordo che in quei giorni scrissi Talk Tonight proprio pensado a lei. Da quello stato d’animo venne fuori quella canzone fantastica: quindi doveva andare così. Mi sedetti nell’appartamento di questa ragazza forse a farmi di alcune ca**o di droghe e facendo un pò il pazzo fottuto. Se ora chiudo gli occhi non riesco neanche a figurarmi la ragazza. Non ne ricordo il nome. È tutto un pò annebbiato. Diceva: “Cosa? Te ne vai? E cosa farai?” e penso che in quel momento pensai: “Buona domanda, ca**o! Cosa farò?”. Penso che avessi solo bisogno di un periodo di pausa. Credo. Può darsi che abbia provato a dare una lezione a qualcuno, ma ho fallito tristemente».

Proprio in questi giorni, grazie ad una ricerca del San Francisco Chronicle, la donna (che si chiama Melissa Lim) è uscita allo scoperto raccontado quei giorni passati con Noel nella città californiana: «Era sconvolto. Lo feci entrare, gli diedi da mangiare e tentai di calmarlo. Voleva sciogliere il gruppo. Andammo a Huntington Park per fargli schiarire la mente. Ascoltammo della musica. E andammo a comprare dischi. San Francisco ha la reputazione di un posto in cui i gruppi vanno a morire, come i The Band e i Sex Pistols. Non volevo che accadesse e sotto ai miei occhi, per giunta. Gli dissi: “Non puoi mollare il gruppo, sta per succedere qualcosa di grosso!”».

Fonte italiana OASIS MANIA

CONDIVIDI

Nasce a Viterbo nel marzo di un anno dispari. Il primo album che acquista è… Sqérez? dei Lunapop. Il suo sogno? Vedere i fratelli Gallagher ancora una volta insieme su un palco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here