29 novembre 2010, muore Mario Monicelli

44
0

Padre della Commedia all’Italiana, romano di nascita, toscano di adozione e, forse, per spirito caustico e orgoglio.

La sua eredità è enorme, di fatto crea un genere di cui in qualche modo il cinema italiano gode ancora, quasi fosse la luce di una stella lontana. Più di ogni altro regista capisce l’italiano medio e la sua voglia di esorcizzare miseria, corruzione, solitudine e la morte attraverso la risata, per questo rimane così geniale e insuperato. Di fatto riesce a tirare fuori le doti comiche di attori nati come drammatici (come Vittorio Gassman e Monica Vitti – peraltro uno dei pochi film italiani comici con protagonista femminile) e le doti drammatiche di attori nati come brillanti (vedi Alberto Sordi nello spiazzante Un Borghese Piccolo Piccolo)

La sua capacità di capitalizzare ed esaltare il talento degli attori italiani è straordinaria: se ne I soliti Ignoti, capolavoro per eccellenza del Maestro toscano, o Amici Miei, omaggio alle sue origine toscane, riesce a combinare in modo eccelso il talento di mostri sacri come Gassman, Mastroianni, Totò, Manfredi,  ne La Grande Guerra è esemplare come alterni la commedia al dramma senza soluzione di continuità, proprio come lo è la vita, ancor di più in un periodo tragico come quello della guerra.

Il padre della commedia italiana, ateo convinto, ci lascia a 95 anni con un atto tragico. Forse ci sarebbe piaciuto un finale diverso, Maestro.

Altre Ricorrenze 

  • 1954, nasce Joel Coen, regista e sceneggiatore in coppia col fratello Ethan
  • 1964, nasce Don Cheadle, attore in Traffic e Hotel Rwanda
  • 1981, muore Natalie Wood, attrice, “Maria Maria Maria” in West Side Story
  • 1986, muore Cary Grant, uno dei più iconici attori di Hollywood di sempre
CONDIVIDI
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.