3 dicembre 1960, nasce Julianne Moore

95
0

La rossa più brava del grande schermo (non ce ne vogliano i fan della Kidman), è anche una delle attrici più intelligenti (peraltro politicamente schieratissima) e scanzonate. Dice di sé: “Alle superiori ero davvero sfigata. Sapete, c’è sempre quella bassina, quella con gli occhialoni e quella scarsa negli sport. Ecco, io ero tutti e tre

Di strada, Julianne Moore ne ha fatta davvero parecchia da quei tempi: cresciuta nelle basi militari USA, dopo qualche parte marginale, viene notata da Robert Altman e partecipa ad uno dei suoi capolavori, ovvero America Oggi; da li in poi, è un crescendo, la brava Julianne lavora con i più grandi registi, tra cui Ridley Scott, Todd Haynes (di cui è la vera e propria attrice-feticcio), Paul Thomas Anderson, Steven Spielberg.

Versatile, espressiva, sexy (nonostante il fisico non proprio statuario), affronta parti molto pericolose per una carriera nella pruriginosa Hollywood (chiedete a Sharon Stone, mai davvero uscita dalla parte di Basic Instinct), tra cui la lesbica, la pornostar, la moglie di un omosessuale, la malata di alzheimer, quasi tutte curiosamente adultere. Non sempre azzecca la parte, a volte appare in non capolavori (Il terrificante – purtroppo in senso negativo- Hannibal per dirne uno), ma quando incrocia i due elementi è straordinaria. Su tutti, la mitica Amber Waves in Boogie Nights, la valchiria ne Il Grande Lebowski e la casalinga dai mille segreti in Lontano dal Paradiso. Premio oscar nel 2014 per Still Alice, arrivato fin troppo tardi.

Altre ricorrenze

  • 1930, nasce Jean Luc Godard, regista e critico francese
  • 1960, nasce Daryl Hannah, replicante in Blade Runner e Sirena a Manhattan
  • 1968, nasce Brendan Fraser, protagonista de La Mummia e Misure Straordinarie
  • 1970, nasce Filippo Nigro, attore in Acab e La Finestra di Fronte
  • 2003, muore David Hemings attore cult per Antonioni e Dario Argento
CONDIVIDI
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.