La stoffa dei sogni. La Tempesta all’Asinara

Il cinema che indaga il teatro tra storia e dialetto

30
0

La stoffa dei sogni
di Gianfranco Cabiddu
con Sergio Rubini, Ennio Fantastichini, Alba Gaïa Bellugi, Renato Carpentieri, Francesco Di Leva, Ciro Petrone, Teresa Saponangelo, Luca De Filippo
Voto 6 1/2

Una tempesta manda a fondo un traghetto che porta all’Asinara carcerati,  guardie e una compagnia di teatranti. Difficile per il direttore del carcere Fantastichini distinguere tra i guitti guidati da Sergio Rubini e i camorristi capeggiati da Renato Carpentieri. Che fare? Fargli recitare la Tempesta di Shakespeare nella variante in  dialetto di Eduardo De Filippo coi mezzi che ci sono e l’aiuto di alcuni carcerati. Abbiamo quindi un Prospero triplo (Il capocomico, il camorrista e il direttore) alle prese con un Calibano pastore che tiene prigioniere le guardie per avere compagnia e un amore tra la figlia del direttore e il figlio del camorrista. Quindi Shakespeare più Eduardo De Filippo più Cabiddu. Ambizioso, ma a tratti riuscito con semplicità e a tratti con qualche conto che non torna e almeno tre strati di cinema italiano

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori