Enrico Ruggeri: ritornano i Decibel

84
0

Queste sono le notizie che davvero non ti aspetti, e che fanno sorridere e godere gli amanti del rock e del punk tutto italiano. Enrico Ruggeri ha annunciato il ritorno dei Decibel, il gruppo con cui ha iniziato la sua lunghissima e brillante carriera. I Decibel rappresentano uno dei primi gruppi punk della storia della musica italiana, che con i primi due dischi ha rivoluzionato in modo indiscutibile la discografia del nostro paese alla fine degli anni ’70. Il disco si chiamerà Noblesse Oblige, uscirà il 10 marzo in cd e sarà disponibile anche in 1000 copie numerate in vinile, già disponibili in preorder il 16 dicembre su Amazon. In questo cofanetto speciale sono ripubblicati anche i vinili originali degli album Punk e Vivo da re, del singolo Indigestione Disco/Mano armata;  il poster del primo concerto (che non è mai avvenuto), il poster dell’ultimo tour, un book fotografico di 48 pagina, una foto autografata della band, una t-shirt e un dvd documentario.

Il gruppo ritorna nella sua formazione storica, con Enrico Ruggeri (voce)Silvio Capeccia ( tastiere) e Fulvio Muzio (chitarre e tastiere).

cover-disco-decibel

Racconta Ruggeri: “È nata un’idea di fare delle cose insieme, a un certo punto faccio sentire dei pezzi al mio amico Andrea Rosi, presidente della Sony. Lui sente i pezzi, io gli ho detto che erano per scherzo, un prodotto di nicchia. Lui le ascolta e dice nicchia un cazzo, questo lo pubblichiamo”.

“Non contiene groove nè tastiere virtuali” gli fa eco Silvio Capeccia. “si differenzia rispetto a tutto il resto. Abbiamo usato un Vox Continental, un Mellotron. Non per snob ma perché la musica va fatta con strumenti originali e innovativi. E oggi è questo essere innovativi”.

“Sicuramente non è un disco pop”, continua Ruggeri. “Per me la parola pop è sinonimo di piaggeria. Credo che il pop sia il disperato bisogno di piacere. Non credo che Lou Reed avesse scritto Berlin con il bisogno di piacere. Neanche i Beatles. Credo che oggi nelle radio passino solo pezzi dal disperato bisogno di piacere. Per me questa non è arte”.

Non solo un cofanetto ricchissimo per la band, ma anche un tour che li vedrà in giro per l’Italia  a partire dal mese di marzo  a Crema, Pomezia, Foligno, Torino, Asti e Milano ad aprile.

 

CONDIVIDI

Nata in Calabria, classe ’86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here