16 dicembre 1977, esce La Febbre del Sabato Sera

71
0

È il film che consacra due icone della cultura pop mondiale: la Disco Music e Tony Manero.

In realtà, al di là della tematica a prima vista leggera (ed il finale di certo non è un happy end) è il film che ha descritto una generazione ed un periodo musicale come pochi altri nella storia del cinema a stelle e strisce. Gran merito va senz’altro a John Travolta, impiegato in una ferramenta di giorno e  corteggiatissimo eroe del sabato sera, vero e proprio riscatto sociale per tutti quelli che frequentano il 2001 Space Odissey.

Scelto come semi-sconosciuto (salvo una certa celebrità televisiva), John Travolta perde 15 kg per gli allenamenti di ballo e lo fa talmente bene che ridefinisce il genere: alzi la mano chi non sa chi sono i BeeGees e come si ballano (o, meglio, come si dovrebbero ballare). Per dire il suo impegno: la scena dove lui balla da solo sulle note di You Should Be Dancing (2 minuti e mezzo) è stata praticamente improvvisata (e buona la prima!)

Il suo vestito bianco (di puro poliestere come dirà lo stesso John, e che obbligava al cambio ad ogni ora di prove per il sudore), i suoi capelli cotonatissimi, la sua preparazione quasi religiosa prima dell’uscita (mitica la cena con tanto di bavaglio proteggi camicia e scappellotti da parte del padre), la sua camminata ai titoli di testa sulle note di Staying Alive e soprattutto i suoi numeri sulla pista sono ancora oggi da applausi.

Altre ricorrenze

  • 1967, nasce Miranda Otto, Eowyin nella saga de Il Signore degli Anelli
  • 1989, muore Lee Van Cleef, il Cattivo ne Il Buono, il Brutto e il Cattivo, e per eccellenza
  • 2002, esce Prova a Prendermi, straordinario connubio tra Tom Hanks e Leonardo di Caprio,per la regia di Steven Spielberg
CONDIVIDI
Jacopo Licciardi
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.