Sal Da Vinci, un “Italiano di Napoli” nella fabbrica dei sogni

118
0

Anche quest’anno la stella cometa Sal Da Vinci guiderà la marcia degli spettacoli natalizi con “Italiano di Napoli”, in scena al teatro Augusteo fino al 15 gennaio per la regia di Alessandro Siani.
Lo show, scritto a quattro mani dal cantante e dall’attore, è stato presentato insieme al cast che include Davide Marotta, Lello Radice, la giovanissima Lorena Cacciatore e i ballerini che danzeranno sulle coreografie di Marcello e Momo Sacchetta. Presenti anche i bambini del progetto sociale “saranno cronisti” che l’artista ha voluto incontrare. Produttore di se stesso, l’interprete di “Vera” ha spiegato la nascita di questo progetto che accompagna l’uscita dell’album “Non si fanno prigionieri”. «Il titolo dello spettacolo non vuole essere né provocatorio né campanilistico ma è una dichiarazione di appartenenza. Così come il disco è un grido di libertà contro queste catene che ci siamo costruiti».
La mente va ai ricordi, a quando tutto era più semplice senza internet, senza cellulari, e i rapporti erano sinceri e diretti. Unica salvezza la musica. «In passato eravamo più liberi. Oggi invece siamo sempre in vetrina, facciamo questa corsa contro l’invecchiamento. Mi piacerebbe avere una macchina del tempo per fare un tuffo nel passato. Poi ho incontrato la musica e ho capito che basta intonare una canzone e fai un tuffo dove vuoi tu».
Nello spettacolo Davide Marotta rappresenta la coscienza mentre la palermitana Lorena Cacciatore, napoletana d’adozione, sarà il nostro splendido Paese. Uno show divertente, un viaggio musicale con cui riflettere, ridere e che include una dedica d’amore. Indispensabili i tecnici che hanno permesso la realizzazione di questa “fabbrica dei sogni”.  Le scene sono di Roberto Crea, i costumi ideati da Claudia Tortora e progettati da Daniela Antoci. I fratelli Giustiniani firmano la scenotecnica mentre le luci sono affidate a Francesco Adinolfi.  Un staff a lavoro per creare uno spettacolo che trascinerà il pubblico di sulle note di brani nuovi e vecchi, e far scoprire che l’Italia è ancora un paese ricco di colori.

CONDIVIDI

Nata a Napoli 1/11/1978. Iscritta all’Università di lettere moderne indirizzo comunicazione di Cassino. Giornalista pubblicista con la passione del cinema, teatro e musica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here