27 dicembre 1995, esce L’Esercito delle 12 Scimmie

52
0

Terry Gilliam, regista tutto genio e sregolatezza, viene dal flop de La Leggenda Del Re Pescatore (ma sottovalutato) nel 1991, e ci mette 4 anni ad uscire con un altro progetto. Sceglie di dirigere il remake di un cortometraggio del 1962, La Jetee, e si tratta di quello che rimane uno dei migliori film di fantascienza degli anni ’90. Talmente è il rischio che tutti gli attori accetteranno di ridursi la paga pur di lavorare con l’ex Monty Python.

Ne L’Esercito delle 12 Scimmie, c’è tutto: la visionarietà, la paura della guerra batteriologica, i pazzi  rinchiusi dal potere, e il potere di riscrivere il futuro studiando il nostro passato, i viaggi nel tempo. Gilliam azzecca tutto: le immagini (meravigliose le scene degli animali in città), la musica di Astor Piazzolla e Paul Buckmaster, e persino gli attori. Se Madeleine Stowe nel 1995 è già bellissima e bravissima, bel rischio sono invece gli altri due attori principali: e trova Bruce Willis, fino ad allora muscolare macho d’azione, che qui rivela una sensibilità e una fragilità commovente perfetto per il genere ; ma soprattutto Brad Pitt, che sembrava il classico fusto da  Venti di Passione e Thelma e Louise, invece qui si inventa una performance superlativa del matto geniale e profetico (sarà Nomination), e da lì in poi sarà una forza della natura a Hollywood.

Altre ricorrenze

  • 1948, nasce Gerard Depardieu, colossale attore francese da Novecento a Green Card
  • 1988, muore Hal Ashby, regista britannico di Harold e Maude, e Oltre Il Giardino
  • 2000, esce Traffic, capolavoro di Steven Soderbergh con Benicio del Toro e Michael Douglas.
CONDIVIDI
Jacopo Licciardi
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.