Lemmy Kilmister. Una playlist per ricordare il diavolo dei Motörhead

679
0

Il 28 dicembre 2015 a Los Angeles se ne andava Lemmy Kilmister, fondatore e frontman dei Motörhead: una vita (la sua) vissuta “alla grande” con il piede sempre sull’acceleratore, tra donne, droga e alcool («Pete Townshend non era l’unico a credere di morire prima di diventare vecchio»).
«Ho dovuto smettere con la coca, anche se ogni tanto la tentazione vince ancora. Di sicuro non sono riuscito a smettere di bere – ripeteva durante le sue ultime interviste  non ci ho pensato seriamente nemmeno per un quarto d’ora, perché sapevo bene che non ci sarei riuscito e credo che nemmeno i medici stessi ci abbiano sperato più di tanto. Non è una questione legata al personaggio o a qualcosa del genere, infatti non ho problemi a dire di essermi dato una regolata, ma smettere con tutto non era possibile: quello che sono è indissolubilmente legato al mio stile di vita e viceversa e non ho mai finto di essere chi non sono».

E durante quella vita vissuta “alla grande” Lemmy ha trovato il tempo di regalare al suo pubblico (…e al Rock’n’roll) capolavori memorabili che oggi vi riproponiamo in questa playlist creata ad hoc.

«We are Motörhead, and we play Rock and Roll!»

1.NO CLASS (1979)

2. ACE OF SPADES (1980)

3.I GOT MINE (1983)

4.KILLED BY DEATH (1984)

5.DEAF FOREVER (1986)

6.THE ONE TO SING THE BLUE (1991)

7.DON’T LET DADDY KISS ME (1993)

8.WHOREHOUSE BLUES (2004)

9.I KNOW HOW TO DIE (2010)

10.TILL THE END (2015)

CONDIVIDI

Nasce a Viterbo nel marzo di un anno dispari. Il primo album che acquista è… Sqérez? dei Lunapop. Il suo sogno? Vedere i fratelli Gallagher ancora una volta insieme su un palco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here