31 dicembre 1937 , nasce Anthony Hopkins

61
0

mi piacerebbe continuare a parlare con te, ma ho un amico per cena”

Per quanto Anthony Hopkins sia un attore di una bravura e di un carisma praticamente senza pari nel panorama cinematografico attuale, passerà alla storia con quello che è il suo film di svolta, ovvero Il Silenzio Degli Innocenti (1991), dove interpreta uno dei personaggi più complessi e disturbanti mai apparsi su Grande Schermo, Hannibal The Cannibal Lecter (di cui le ultime parole sopra).

Per il film di Demme vincerà l’Oscar ma ridurre la carriera di questo fuoriclasse gallese a questo personaggio è limitativo. Prima grande parte in The Elephant Man (1980) ,ancora un medico, seguito da The Bounty, con un giovane Mel Gibson come co-protagonista.

Sebbene la verve comica non sia un suo pregio (unico vero limite), le sue interpretazioni sono sempre maestose e introspettive, dense di significato e sottintesi. Nel suo carnet, ben 2 presidenti americani, Noè, Tolomeo, Odino e Picasso. Se hai bisogno di peso specifico e profondità, Hopkins è l’uranio della categoria attori.

Eppure se dovessimo scegliere un suo personaggio, sceglieremmo il maggiordomo Stevens in Quel che Resta del Giorno (1993), nobile e fragile figura che così bene racconta del carattere dei britannici. Dice di sè: “potrò sembrarvi come una persona dura, non me ne vergogno. Ma io non sono una persona dura, sono una persona onesta”

Altre ricorrenze

  • 1932, nasce Paolo Villaggio, eterno e monumentale Fantozzi.
  • 1943, nasce Ben Kingsley, premio oscar nel 1983 per Gandhi
  • 1959, nasce Val Kilmer, interpreta Jim Morrison in The Doors di Oliver Stone; appare in Top Gun e Heat.
  • 1965, nasce Gong Li, attrice cinese in Lanterne Rosse e Addio Mia Concubina
CONDIVIDI
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.