4 gennaio 2002, esce a Beautiful Mind

74
0

Premio Oscar nel 2002 per miglior film, più migliore regia, miglior sceneggiatura, miglior attrice non protagonista. Non vincerà invece Russell Crowe (reduce dai fasti del Gladiatore del 2000), forse la punta di diamante di un film alla fine dei conti non così stratosferico, ma certamente buono.

L’idea di Ron Howard, regista ex Ritchie Cunnigham di Happy Days, è quello di portare sullo schermo una storia affascinante, ma apparentemente difficile da rappresentare: stiamo parlando del grande matematico John Nash, scomparso nel 2015 in un incidente stradale, che regalerà  al mondo una delle teorie economiche più importanti del secolo, ma al prezzo della sanità mentale. Sarà afflitto da una grave forma di schizofrenia/paranoica per più di 30 anni, che lo porterà in isolamento anche fisico (e divorzio) fino a metà anni 90 dove-lieto fine immortalato anche nel film- riprenderà ad insegnare e si risposerà con la sua amata Alicia.

Se mai ci fosse un film che merita di essere visto per una scena, questo è A Beautiful Mind: stiamo parlando delle strategie di abbordaggio di Nash ed i suoi amici che, all’ingresso di un gruppo di amiche nel bar, cercano di capire come fare ad accaparrarsi la bionda mozzafiato. L’illuminazione di John, anche se non lo porterà al successo quella sera, sconfesserà centinaia di anni di teorie di mercato ultraliberiste in una spiegazione memorabile. Premio Oscar al Film, Premio Nobel per la Teoria dei Giochi. Quando si dice un’idea vincente.

Altre ricorrenze

  • 1957, nasce Fabrizio Bentivoglio, attore di Il Capitale Umano e Ricordati di Me
  • 1958, nasce Julian Sands, attore di Camera con Vista e Urla del Silenzio
  • 1961, nasce Lee Curreri, il Bruno Martelli di Saranno Famosi
  • 1965, nasce Julia Ormond, attrice del remake di Sabrina e Waterworld
CONDIVIDI
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.