Un poker di film per chiudere le feste al cinema: animazione o videogames?

42
0

Dopo la scorpacciata di film natalizi, il weekend dell’Epifania porta nelle sale ancora un poker di film. Alcuni interessanti, altri forse meno, ma il ventaglio delle proposte, per quanto ristretto, sembra andare incontro ai gusti di quattro diverse tipologie di pubblico.

Presentato al Toronto Film Festival, e transitato già nelle sale italiane per un’anteprima di un solo giorno qualche settimana fa, arriva nei cinema uno dei film d’animazione più attesi del periodo: Sing di Garth Jennings. Prodotto da Illumination Entertainment (la casa di Cattivissimo me), il film promette di strappare più di una risata e non solo ai bambini. La storia raccontata è quella di un koala che, per salvare il suo teatro, indice una gara canora, alla quale partecipano vari animali, ognuno dei quali porta in qualche modo sul palco anche la propria vita privata.

Chi ha amato l’omonimo videogioco, sicuramente non si deve perdere Assassin’s Creed di Justin Kurzel. Il cast, con Michael Fassbender, Marion Cotillard e Jeremy Irons è sicuramente di prim’ordine. La trama è incentrata su un criminale che viene salvato dalla condanna a morte dalle Abstergo Industries, per poi essere catapultato nella Spagna del XV secolo, dove si ritrova a vivere le esperienze di un suo antenato, membro della setta degli Assassini, in lotta contro l’Ordine dei Templari.

Ha un cast incredibile Collateral beauty di David Frankel: Will Smith, Keira Knightley, Edward Norton, Kate Winslet ed Helen Mirren possono bastare? A metà tra il dramma ed il fantasy, il film racconta la storia di un manager della pubblicità che, dopo aver subito una grave perdita, inizia a scrivere lettere all’Amore, al Tempo ed alla Morte. Ricevendo risposte inaspettate e personali.

E’ un thriller psicologico Il cliente di Asghar Farhadi, presentato in concorso all’ultimo Festival di Cannes e vincitore di due premi: per la miglior sceneggiatura e per il miglior attore (Shahab Hosseini). La storia raccontata è quella di una giovane coppia costretta a cambiare casa, la cui vita cambierà per sempre a causa di un incidente nel nuovo appartamento. Indicato per gli amanti del cinema d’autore.

CONDIVIDI

Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here