Springsteen è il miglior performer di sempre: ecco le prove (video)

2707
0
© Foto: Riccardo Medana

Sta circolando in questi giorni sui social network di mezzo mondo un video piuttosto divertente, datato 2013, con protagonista Bruce Springsteen. La cornice è quella dello stadio di Lipsia, dove il Boss era impegnato per una data del suo Wrecking ball Tour. A un certo punto, come di consueto, è arrivata dal pubblico una delle famose “richieste”. Peccato che questa volta la canzone non appartenesse alla discografia di Springsteen: si trattava, infatti, di You never can tell, pezzo di Chuck Berry, entrato nell’immaginario comune grazie al twist ballato da John Travolta e Uma Thurman in Pulp Fiction.
Pezzo iper famoso, naturalmente, ma che ha colto impreparati il Boss e la E-Street Band. Quindi, accantonato con un sorrisetto? Neanche per sogno! In un’atmosfera da sala prove (con di fronte uno stadio intero, ma son dettagli), Springsteen & Co., accordo dopo accordo, hanno ricostruito la canzone. Il risultato? Una jam session dalla durata di ben 8 minuti, che ha lasciato il pubblico estasiato e ha consegnato a Springsteen, se mai ci fosse stato bisogno di ulteriore conferma, lo scettro di “miglior performer di tutti i tempi”.

 

CONDIVIDI
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.