Parco San Giuliano di Mestre: il progetto è un grande festival rock

7219
0

Un paio di giorni fa vi avevamo riferito alcune indiscrezioni diffuse da quotidiani locali secondo le quali il Parco del San Giuliano di Mestre (il più grande d’Italia, già sede di quattro edizioni dell’Heineken Jammin’ Festival: vedi foto dell’area in fondo al post) tornerà ad ospitare concerti.

Oggi siamo in grado di confermare che trattasi ben più di una semplice ipotesi: sul tavolo del sindaco è arrivata una proposta che è davvero molto interessante e se fosse realizzata darebbe finalmente all’Italia quel festival rock che le manca da troppo tempo. Il progetto consiste nell’organizzare una sorta di Coachella, festival che si svolge in California dal 2001 e che ogni anno fa salire sul palco big di prima grandezza: la prossima edizione si svolgerà dal 14 al 16 aprile ed avrà come headliner Radiohead e Beyoncé, oltre a decine di altri artisti (per esempio Kendrick Lamar, XX, Bon Iver, Travis Scott, New Order).

Ma torniamo al progetto italiano: l’idea sarebbe quella di coinvolgere nomi di primissimo piano come Rolling Stones e Paul McCartney. Al momento non ci sono conferme né sui nomi, né sulle date. Però che si stia lavorando al progetto è una certezza. E se fosse realizzato, sarebbe una gran bella cosa non soltanto per Mestre, ma per l’Italia intera. Che finalmente avrebbe un festival rock di livello internazionale.

CONDIVIDI

Massimo Poggini è un giornalista musicale di lungo corso: nella seconda metà degli anni ’70 scriveva su Ciao 2001. Poi, dopo aver collaborato con diversi quotidiani e periodici, ha lavorato per 28 anni a Max, intervistando tutti i più importanti musicisti italiani e numerose star internazionali. Ha scritto i best seller Vasco Rossi, una vita spericolata e Liga. La biografia; oltre a I nostri anni senza fiato (biografia ufficiale dei Pooh), Questa sera rock’n’roll (con Maurizio Solieri), Notti piene di stelle (con Fausto Leali) e Testa di basso (con Saturnino). Ultimo libro uscito: “Lorenzo. Il cielo sopra gli stadi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here