xXx: il ritorno di Xander Cage. E tre!

Terza avventura dell'agente atleta estremo a tripla X

587
0

xXx: il ritorno di Xander Cage
di D.J. Caruso
con Vin Diesel, Samuel L. Jackson, Depila Padukone, Nina Dobrev, Ruby Rose, Donnie Yen
Voto dal 5 al 6

Terza avventura dell’agente segreto Triple X di Vin Diesel, che arriva dagli sport estremi e si vede, ricontattato dalla sezione di Gibbons della NSA (Jackson) perché c’è stata una strage nel quartier generale ed è stato rubato un supercoso molto pericoloso chiamato Vaso di Pandora che controllerebbe tutta l’elettronica possibile. I cattivi come al solito sono poco chiari (forse sono i committenti stessi dell’agente) e usano questa elettronica da fotoromanzo per far cadere satelliti artificiali come missili guidati, quindi Xander torna in azione usando una squadra di buoni e cattivi con specializzazioni un filo sotto i supereroi: si vedranno cose come sciare in una foresta saltando da un pilone, scendere sullo skate alla velocità di un rally, guidare moto da cross con sci d’acqua dentro onde da surf, saltare da vagoni volanti in caduta libera senza paracadute. Il tutto tra musiche da discoteca, combattimenti di arti marziali cinesi e molte sparatorie con ragazzone inguainate da fumetto. L’effetto generale è di un gigantesco trailer per un negozio di articoli sportivi con umani che si comportano come disegni animati e non tutti controllati da uno sceneggiatore. C’è anche una scena di sesso castissima, da pubblicità in prima serata di un’industria di biancheria intima. È la seconda vita seriale di Vin Diesel accanto ai film del ciclo Fast&Furious e alimenta il suo mito di Robin Hood muscolare, smargiasso e buono. Anzi, è proprio un film per identificare i buoni nel caos del mondo. Gli xXx li ha scritti tutti e tre Rich Wilkes, il primo era stato firmato da Rob Cohen, il secondo da Lee Tamahori, questo terzo è di D.J. Caruso.

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori