27 gennaio 1957, nasce Frank Miller

35
0

Nome non particolarmente noto nel cinema, ma un colosso del mondo dei fumetti, che a loro volta hanno influito enormemente nel cinema. Solo Alan Moore, autore di Watchmen, è paragonabile alla sua capacità di rimodellare lo stile visivo tra gli anni ’80 e i primi anni 2000.

Inizia  scrittore e disegnatore di fumetti di supereroi, rivoluziona e stravolge il mondo dei semi-dei in calzamaglia nelle loro città così colorate rendendoli noir e disperati come non si erano mai visti. La sua prima run su Daredevil (ora noto da noi anche per una serie TV) è violenta, cupa, pulp, finirà con l’influenzare in modo evidente un capolavoro come Blade Runner (oltre che il film su Daredevil, 2003); a metà anni ‘80, metterà mano anche a Batman, non più materiale da farsa tipo la serie TV anni ’60, rendendolo duro, invecchiato e ai confini del vigilantismo: la sua Graphic Novel, Il Ritorno Del Cavaliere Oscuro , è la base del recente Batman vs. Superman, oltre che, insieme a Batman Year One, l’ispirazione della strepitosa trilogia di Christopher Nolan sul Grande Schermo.

Diviene sceneggiatore per il cinema negli anni ’90 (Robocop 2 e 3),e finalmente regista della sua graphic novel Sin City (2005 e 2014, in collaborazione con Robert Rodriguez) e di The Spirit (2008), dove è evidente lo stile molto pittorico mutuato direttamente dalla sua esperienza di disegnatore.

Sua opera summa, il controverso 300 del 1998, di cui il film di 9 anni dopo (diretto da Zack Snyder) ne è la pedissequa riproduzione sullo schermo (anche visiva). Roboante, magniloquente, sanguinario, estremo, reazionario, la sua visione di un mondo contrapposto tra ragione e misticismo, e difeso con metodi e conseguenze estreme è ancora oggi una provocazione intelligente e per niente scontata.

Altre ricorrenze

  • 1959, nasce Mimi Rogers attrice in Chi protegge Il Testimone e Ore Disperate
  • 1964, nasce Bridget Fonda, attrice in Jackie Brown e Soldi Sporchi
  • 1969, nasce Marc Forster, regista di World War Z e Il Cacciatore di Aquiloni
  • 1983, muore Louis De Funes, grande comico francese popolare anche da noi
CONDIVIDI
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.