Il jazzista Gaetano Liguori racconta la sua passione per il cinema

Il pianista jazz Gaetano Liguori racconta in un libro la sua passione per il cinema. Suonerà e ne parlerà il 1 febbraio alla Feltrinelli di Milano

41
0

Un appuntamento in libreria per ascoltare note e storie attorno alla musica del cinema western. L’occasione la offre il pianista Gaetano Liguori che sarà alla Libreria Feltrinelli di Piazza Duomo a Milano alle 18,30 di mercoledì 1 febbraio insieme alla giornalista Barbara Sorrentini. Il libro, siglato dallo stesso Liguori, si intitola Non sparate sul pianista. Viaggio nel cinema western (Skira edizioni). L’epica storia del selvaggio West viene raccontata da uno dei più conosciuti musicisti jazz italiani, da sempre un appassionato di cinema.
Attraverso gli occhi di un bambino degli anni ’50, un ragazzo degli anni ’60, un uomo degli anni ’70 si rivive l’epopea del “cinema per eccellenza”. Cinema western come sinonimo di cowboy, indiani, banditi, sceriffi, losers, desperados, ma attraverso la sua etica, che esalta i valori della giustizia, dell’amicizia e del coraggio ha influenzato generazioni di spettatori che idealmente hanno cavalcato con John Wayne, difeso i poveri con “i magnifici sette”, lottato per salvare un amico come ne Il mucchio selvaggio perché “se si comincia insieme, si finisce insieme”… tra le avventure di un’esistenza dedicata non solo alla musica ma anche alla solidarietà e a viaggi avventurosi come i suoi eroi. Gaetano Liguori, diplomato in Pianoforte e in Composizione elettronica al conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano dove insegna Pianoforte e Storia del jazz, racconta la storia di una passione che ha accompagnato e ispirato tutta la sua vita. Dopo Confesso che ho suonato (2014), questo è il suo secondo libro con Skira.

CONDIVIDI
Giordano Casiraghi
Nato in Lombardia, prime collaborazioni con Radio Montevecchia e Re Nudo. Negli anni 70 organizza rassegne musicali al Teatrino Villa Reale di Monza. È produttore discografico degli album di Bambi Fossati e Garybaldi e della collana di musica strumentale Desert Rain. Collabora per un decennio coi mensili Alta Fedeltà e Tutto Musica. Partecipa al Dizionario Pop Rock Zanichelli edizioni 2013-2014-2015. È autore dei libri Anni 70 Generazione Rock (Editori Riuniti, 2005) e Che musica a Milano (Zona editore, 2014).