2 febbraio 2014, muore Philip Seymour Hoffman

328
0

Nato nel 1967 in Louisiana, questo ragazzone, non certo smilzo, quasi albino, dallo sguardo enigmatico, dovette fare un bel po’ di gavetta, prima di affermarsi come uno dei migliori attori del cinema USA (indie e mainstream) della sua generazione. Difficilmente avrebbe potuto essere il classico protagonista biondo da cinema di intrattenimento a stelle e strisce, ma quanto sarebbe stato più povero il panorama degli ultimi 20 anni senza alcune sue spettacolari performance.

Inizia a farsi notare nella parte dell’adolescente/giovane odioso e snob in Scent of a Woman (1992), e da li le scritture fioccano; ma è quando incontra Paul Thomas Anderson che la sua carriera decolla: prima in Boogie Nights (1997) con il suo Scotty produttore represso e poi in Magnolia (1999) nella parte dell’amorevole infermiere Phil che lo fanno notare come uno degli attori migliori nella parti di contorno, preziosissime per rendere reale un film.

Altre parti secondarie di grande livello, con Il Grande Lebowski, Patch Adams, Quasi Famosi, Il Talento di Mr. Ripley, la  25° ora; ma è nel 2005, quando interpreta lo scrittore Truman Capote durante la scrittura del suo libro A Sangue Freddo che entra nell’Olimpo. Il suo Capote dalla personalità frammentata e fragilissima, manipolatore ed untuoso, magniloquente e affascinante, è un Oscar istantaneo nel momento in cui appare sullo schermo.

Altre 3 candidature all’Oscar dopo quella (ultima, quella di The Master sempre con Anderson). Carriera tragicamente interrotta una sera di inverno a New York: overdose di eroina, sempre stata la sua debolezza. Drammatica perdita del cinema davvero per un attore nel picco della sua carriera.

Dichiarò: “il successo non è quello che ti rende felice. Davvero. Il successo è fare quello che ti rende felice, e fare un buon lavoro, e avere una vita si spera fruttuosa”. Buon viaggio, Philip.

Altre ricorrenze

  • 1936, nasce Carlo Delle Piane attore romano di Una Gita Scolastica e Regalo Di Natale
  • 1986, nasce Gemma Arterton, attrice inglese di Prince of Persia e Hansel & Gretel
  • 1995, muore Donald Pleasence, attore inglese de La Grande Fuga e Halloween
CONDIVIDI

Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here