Ed Sheeran contro il secondary ticketing. Annunciata la collaborazione con Twickets

3660
0

Durante una conferenza stampa Ed Sheeran ha fatto sapere di essere «fortemente contrario» al secondary ticketing, chiedendo esplicitamente ai fan di non acquistare i biglietti da rivenditori non ufficiali.
Il cantante inglese ha inoltre annunciato la collaborazione con Twickets, un sito che propone la vendita di biglietti a prezzo di costo.

Queste le parole riportate dal manager di Ed Sheeran ai giornalisti inglesi: “Ci opponiamo alle pratiche non etiche che si verificano sul mercato secondario. Abbiamo notificato a tutti i nostri partner, siano essi promoter, sale da concerto o società di rivendita sul mercato primario, le modalità secondo le quali desidereremmo vengano venduti i biglietti per i nostri spettacoli, cioè direttamente ai fan. Abbiamo stretto una partnership con Twickets (ndr. piattaforma che collabora da anni con Adele, Pixies, One Direction e Noel Gallagher), che permette al pubblico di rivendere eticamente i biglietti, al massimo al prezzo originale imposto dagli organizzatori: incoraggiamo i fan a utilizzare quella come piattaforma per rivendere, eventualmente, i biglietti acquistati. Siamo al corrente, e per questo molto preoccupati, delle attività svolte dai siti di secondary ticketing: invitiamo tutti i fan a non usufruirne, al fine di evitare di venire truffati pagando prezzi molto più alti o, peggio, di vedersi recapitare biglietti contraffatti. Ancora una volta invitiamo tutti i fan a rivolgersi esclusivamente ai canali ufficiali”.

Vi ricordiamo che la tournée 2017 di Sheeran partirà il prossimo 16 marzo dal PalaAlpitour di Torino (con replica il 17). Spettakolo, come sempre, vi invita ad acquistare i biglietti solamente tramite i circuiti ufficiali (Ticketone.it).

CONDIVIDI
Nasce a Viterbo nel marzo di un anno dispari. Il primo album che acquista è... Sqérez? dei Lunapop. Il suo sogno? Vedere i fratelli Gallagher ancora una volta insieme su un palco.