Buon compleanno Vasco Rossi: i dieci momenti top di una carriera lunga 40 anni

6422
0

Oggi Vasco Rossi compie 65 anni. Un traguardo importante che il Blasco taglia in piena attività, con la mente già rivolta al grande concerto di Modena del prossimo 1° luglio. Quest’anno, abbiamo deciso di fargli gli auguri ricordando dieci momenti essenziali della sua carriera.

Partiamo dal dicembre del 1978, quando Vasco partecipa alla trasmissione di Rai Due10 Hertz” condotta da Gianni Morandi. Per la prima volta il ragazzo di Zocca si guadagna la ribalta nazionale.

Il 14 dicembre 1980 Vasco arriva a Domenica In. Dal Motorshow di Bologna canta Sensazioni forti. La sua esibizione sarà duramente criticata da Nantas Salvalaggio, “quel tale che scrive sul giornale“…

Nel 1982 Vasco risponde a Salvalaggio direttamente dal palco del Festival di Sanremo con Vado al massimo. Il Blasco arriva nella città dei fiori e subito lascia il segno. Curiosità: al minuto 3′ e 14” Vasco si avvicina al bordo del palco. L’uomo che si vede di spalle è Red Ronnie che lo incita a mettersi il microfono in tasca a fine canzone…

Nel 1983 Vasco ripete l’esperienza sanremese. E fa centro con Vita spericolata. Curiosità: il video della prima serata per molti anni è stato praticamente introvabile. Vasco, mani in tasca, canta dal vivo, sbaglia anche qualche parola e se ne va prima della fine della canzone…

Grazie a Vita spericolata Vasco arriva al successo di massa. Nel 1990 la consacrazione: per la prima volta riempie lo stadio di San Siro, a Milano. Negli anni, diventerà la sua seconda casa.

Gli anni novanta vedono Vasco dominare le classifiche e riempire palazzetti e stadi. Fino a quando, nel 1998, si inventa il mega evento di Imola. E da quella sera del 20 giugno nulla sarà più come prima.

Il 1998 è un anno d’oro per Vasco. Imola gli regala un bagno di folla incredibile. Ma in quell’anno anche la critica ufficiale, quella più legata alla musica d’autore, si accorge di lui. Al punto da assegnargli la Targa Tenco per il miglior disco dell’anno.

Nel 1999 Vasco fa il suo esordio anche al concerto romano del 1° maggio. Uno dei pochi eventi che ancora gli mancava. Curiosità: un piccolo intoppo all’inizio di Rewind lo costringe a ripetere la canzone.

Numero uno in Italia, Vasco raramente ha scelto di espatriare. Nel 2010 si regala però quattro sold out in giro per l’Europa: Londra, Bruxelles, Zurigo e Berlino.

Arriviamo così ai nostri giorni. Per la precisione al 27 gennaio di quest’anno, quando Vasco vende in un solo giorno 150 mila biglietti per il concerto di Modena. Uniti ai tagliandi venduti nei giorni precedenti ai soci del fan club, supera quota 180 mila. Record europeo… in attesa di quello mondiale! Appuntamento al 1° luglio, tutti a Modena Park.

CONDIVIDI
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.