Sanremo 2017: I migliori tweet della prima serata!

2170
0

San Valentino? Carnevale? Siete lontanissimi! Ogni anno per il popolo di Twitter l’evento più appetitoso e discusso nel mese di febbraio è uno ed uno solo: il Festival di Sanremo! Da giorni non si aspettava che l’apertura dell’Ariston, da settimane ormai ci stiamo interrogando su abiti, presentatori, canzoni ed ospiti e nel giorno inaugurale i primi “cinguettatori” sono comparsi già nel pomeriggio.

L’account ufficiale di Netflix, il canale online che sta spopolando in tutto il mondo, qualche ora prima dell’inizio del Festival ha trovato il modo di sfruttare l’annunciata assenza di Beppe Vessicchio in Liguria: lo ha letteralmente inserito nello spot italiano di Stranger Things lanciando l’hashtag #FreeVessicchio, saltato subito tra i top Trend della giornata. Il profilo satirico Renzi che fa cose ha invece utilizzato l’omonimia del direttore d’orchestra più amato d’Italia e del leader del Movimento 5 Stelle twittando un’immagine di Virginia Raggi e Alessandro Di battista accompagnata dalla scritta: “E allora ti chiamerò grillino amoroso. Cantano Vattene Amore, dirige il maestro Beppe Grillo”. Ad inizio puntata invece è Renzo Mattei, il profilo fake più celebre tra quelli nati per prendere in giro il segretario nazionale del PD, a twittare “Lo dico per l’ultima volta: ridatemi la Presidenza del Consiglio e rilascio Beppe Vessicchio”. Trashinami –pagina che in bio si descrive come chi racconta il bello del brutto ed il trash del trash- si mostra invece vicina a tutti gli universitari impegnati con la sessione invernale e svela l’arcano: Il Maestro non è scomparso…è solo sotto esame! Insomma, Vessicchio -presente o no sul Palco più chiacchierato d’Italia- riesce comunque a richiamare su di se tante attenzioni.

I cantanti in gara al contrario non entusiasmano per nulla: Pinuccio scrive che il Festival quest’anno ha un ritmo tale che, al confronto, l’anestesia totale è un eccitante; Kotiomkin ci dice la sua sulla scaletta della prima serata “Giusy Ferreri come prima cantante a Sanremo. Che sta a significare: Se volete potete ancora cambiare canale.” . Quando Ludovica Comello sale sul palco, poi, la domanda di tutti è una sola: ma questa, chi è?

Sopressatira non riesce a star in silenzio davanti alle parole dette da Fiorella Mannoia nel video di presentazione: la cantante, giunta alla quinta partecipazione Sanremese, dice di essere un po’ in ansia per gli abiti da indossare e l’account comico le risponde a tono “Fiorella Mannoia: Ho l’ansia per i vestiti. Noi per la tua canzone”; ma tranquilli, c’è anche chi difende la rossa più famosa della musica italiana: solo i veri fan di Grey’s Anatomy capiranno chi scrive che far giudicare la Mannoia da Greta Manchi è paragonabile solo al fatto che Richard Webber sia valutato da Eliza Minnik.

Elodie, portando sul palco dell’Ariston un brano scritto da Emma Marrone, realizza un sogno dell’artista salentina che non nasconde la sua emozione via social. Il pezzo Tutta colpa mia sembra inoltre aver guadagnato la fiducia di Salvatore Esposito, il Genny Savastano della fortunatissima serie tv Gomorra, che si complimenta con la giovane cantante seconda classificata della passata edizione di Amici…è lei la sua preferita!

E mentre al di là della manica il fan club delle Spice Girls utilizza l’hashtag ufficiale #Sanremo2017 e ci ricorda che esattamente 20 anni fa, il 7 febbraio 1997, le 5 ragazze di Liverpool calcavano –da ospiti, of course- il palco dell’Ariston, Vittorio Sgarbi ci stupisce tutti: secondo il critico d’arte “Sanremo è l’ultimo luogo di conservazione della poesia: cantautori hanno occupato il posto dei poeti dandoci versi memorabili”…ma starà parlando sul serio?

Toccante e commovente il momento che vede accanto ai conduttori alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine, della guardia di finanza e dei vigili del fuoco…gli eroi del nostro tempo. Il ministro degli esteri Angelino Alfano fa giustamente notare che Il lunghissimo applauso che li ha accompagnati è stato emozionante e meritatissimo. Matteo Salvini invece critica Maurizio Crozza e non lo trova affatto simpatico, il leader del carroccio non deve aver apprezza molto le battute che il comico genovese gli ha riservato!

Gli ospiti Vip di questa prima puntata trovano invece il favore del pubblico, si scrive del volto da bravo ragazzo di Raoul Bova che a 45 anni fa invidia ancora a tanti ragazzini, ma anche dell’esplosione di sensualità di Riky Martin che con un Medley in cui spiccano Livin’ la vida loca, Cupo f Life e Maria ci riporta dritti agli anni 90. Tanti tweet pieni di complimenti e ammirazione per Tiziano Ferro, ma anche qualcuno che lo rimprovera: non si ci può fidare di chi ha cantato che L’amore è una cosa semplice e poi ha scritto altre 89 canzoni sui suoi drammi di cuore.

Paola Cortellesi raccoglie la sfida dei The Jackal. Gli Youtubers napoletani, come lo scorso anno, invitano ospiti e protagonisti a pronunciare in scena parole fuori dal contesto Sanremese. La parola scelta per la serata è Termostato ed è ad un termostato che la showgirl romana paragona la carica erotica del suo collega Antonio Albanese. Il duo comico la ringrazia e poi dice la sua: per loro il festival lo ha già vinto la bellissima Diletta Leotta.

L’esperta di calcio non passa certo inosservata, Fran Altomare, digital strategist di Mediaset, scrive che –avendo solo 25 anni ma dimostrandone almeno 42- la bionda conduttrice deve avere la sindrome della Tatangelo e Caterina Balivo parte subito con la polemica “Non puoi parlare di violazione della privacy con quel vestito e con la mano che cerca di allargare lo spacco della gonna” ed in effetti, diciamolo, qualche pezzo di stoffa in più addosso…non avrebbe guastato!

Ma la protagonista indiscussa di tutta la serata è, come era intuibile da un po’, Maria De Filippi…non c’è febbre o mancanza di cachet che possa fermarla, il web impazzisce e si entusiasma sin dal suo primo ingresso! Le colleghe e amiche Simona Ventura e Luciana Littizzetto le fanno l’in bocca al lupo dichiarando che fanno il tifo per lei e Andrea Dianetti –ex allievo di Amici ed oggi attore- scrive che quando è lei a fare la simpatica in un attimo chiudono Zelig e Colorado. Tutti la cercano, tutti la vogliono, Maria monopolizza le tastiere per una serata: da vera mattatrice del Festival decide di non scendere la lunga scalinata che compare e scompare su richiesta, ma la ricompone e si siede su un gradino come fa abitualmente durante i suoi programmi più celebri (Uomini e donne e C’è posta per te –ndr) mandando il pubblico in sala e a casa completamente in delirio. Ricompare addirittura un profilo già conosciuto ai suoi fan: Scalino di Maria che twitta “Ecco il mio momento!!! Ci sono anch’io quest’anno!”.

Gli ospiti sono gli stessi che la regina della televisione italiana ha spesso nei suoi programmi, i big in gara scoperti da lei nei suoi talent sono tanti e la influencer Martola ce lo fa notare, è talmente a casa anche alla Rai che potremmo scambiare Sanremo per un altro programma: “Pubblicità e poi vediamo le carte”. L’account ufficiale della Ceres se la immagina a presentare Albano descrivendo la sua storia come quella di un ragazzo che veniva dalla Puglia, Trash Italiano invece –quando la presentatrice inciampa- ironizza: Milly, sei tu? Enzo Miccio si complimenta per la sua seconda mise e poi scrive che la sogna fare “un pasito bailante” insieme a Riky Martin ed il profilo fake della conduttrice fa il verso a se stessa: quando dal Palco la vera De Filippi presenta Ermal Meta descrivendolo come un giovane albanese naturalizzato italiano, Maria De Filippy twitta “Canta Kledi?”. Selvaggia Lucarelli infine non ha dubbi: la moglie di Maurizio Costanzo non ha accettato una co-conduzione, è Carlo Conti semmai ad essere il suo co-conduttore…e, quando Maria in compagnia di alcuni ospiti invita addirittura il suo collega in quel momento dietro le quinte a raggiungerla sul palco, aggiunge divertita in un secondo tweet “Domani Conti fa l’inviato in bicicletta in giro per Sanremo”.

CONDIVIDI
Classe 1991, calabrese, testarda e abitudinaria. Diplomata al Classico, oggi sono una studentessa di Giurisprudenza presso l'Università di Salerno che spera, un giorno, di far diventare l'amore per la penna il suo mestiere. Amo il mare - soprattutto quello di casa mia - e vivo spesso con la valigia tra le mani perché mi piace viaggiare e scoprire posti nuovi. Le grandi passioni della mia vita però sono soprattutto tre: la politica, la scrittura e Luciano Ligabue. Ho così tanti sogni nel cassetto che non so più dove mettere i vestiti!