Sanremo. Le votazioni delle singole serate

887
0

Il Festival di Sanremo è terminato. Basta con pronostici, desideri e voli pindarici: “televoto canta”, il pezzo più amato dagli italiani (con il 58% di share è proprio il caso di parlare di Italia intera!) è Occidentali’s karma dell’outsider (?) Francesco Gabbani. Ma, per ogni outsider che si rispetti, c’è sempre un favorito: Fiorella Mannoia, che si è vista soffiare il primo posto, dovendosi accontentare di una comunque ottima medaglia d’argento.
Ma non siamo qui per l’ennesimo commento, bensì per fornirvi dati tecnici: i risultati delle votazioni di ogni serata.
Il pezzo di Gabbani ha convinto fin dal primo giorno? Sì! Ha trionfato ogni sera? No! C’è qualcun altro che ha vinto tutte le sere? Sì! Chi? La Mannoia, of course.

Lei, che si è classificata al primo posto martedì con la “preghiera laica” Che sia benedetta, precedendo Ermal Meta e Fabrizio Moro.

Ma, a ben vedere, i risultati si sarebbero quantomeno potuti intuire già la seconda sera: la sera di Gabbani, per chiarirci, trionfatore in sala stampa (ma non a casa, dove ad avere la meglio è stato Michele Bravi). Terza classificata, Paola Turci con Fatti bella per te.

E poi è stata la volta della serata delle cover, che tutti noi sappiamo bene com’è andata, con la vittoria di Ermal Meta (il favorito della nostra redazione), il secondo posto di Paola Turci e la medaglia di bronzo a Marco Masini.

Ma la terza serata è stata anche quella delle prime eliminazioni: fuori le due coppie, Nesli & Alice Paba e Raige & Giulia Luzi. Grossi pianti? No, questa volta le due giurie ci hanno visto giusto. A gioirne, neanche a dirlo, Ron, Bianca Atzei, Clementino e Giusy Ferreri.

E poi il venerdì sera, che ha visto svettare ancora una volta Fiorella Mannoia. Mentre il povero Gabbani aspettava in terza posizione, persino dietro a Michele Bravi, con Ermal Meta pronto a sferrare la zampata dal quarto gradino del podio (che non esiste…).

E poi la finale, che ha visto nuovamente trionfare la Mannoia… almeno fino alla finalissima (capito?). Primi tre posti riconfermati (ovvio), con un capovolgimento in vetta: Gabbani primo, Mannoia seconda. Ma questo già lo sapevate…

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.