17 febbraio 1984, esce C’Era Una Volta in America

161
0

E dire che quando il film uscì nel 1984, non piacque a nessuno. Flop al botteghino e zero candidature all’Oscar. Infatti, tali e tanti furono i tagli imposti al monumentale ultimo film di Sergio Leone (ben 85 minuti in meno tra la prima versione cinematografica -144 minuti- e quella poi definitiva in vhs -229 minuti!- che è quella attualmente conosciuta) che risultò semi-incomprensibile ai più. Ultimo e definitivo film del maestro romano, al tempo noto negli States come il padre degli Spaghetti Western, ed ultimo della cosiddetta Trilogia del Tempo, insieme a C’Era Una Volta Il West (1968) e Giù La Testa (1971).

A riguardarlo oggi, è un capolavoro come pochi, certo a tratti ostico, e la lunghezza non aiuta. Ma quante scene rimaste nella storia del cinema, col gruppo di delinquentelli capeggiati da Noodles e Max, poi divenuti gangster durante il proibizionismo. Forse si tratta della miglior colonna sonora scritta da Ennio Morricone, mai così allineato al mood irrisolto e struggente del film, contenuto e compresso nel racconto in flashback del protagonista (Robert De Niro al suo meglio), che ci appare quasi come un sogno, quello di un gruppo di amici che si tuffano nella vita assieme, e quasi tutti e quasi tutto se li porta via il Tempo.

Ma gli occhi meravigliati del giovane/vecchio Noodles di fronte alla sua Deborah che balla e si spoglia per lui, è valso tutto il prezzo della traversata.

Altre ricorrenze

  • 1954, nasce Renè Russo, attrice di Virus Letale e Ransom-Il Riscatto
  • 1965, nasce Michael Bay, regista di Armageddon e della saga dei Transformers
  • 1981, nasce Joseph Gordon Levitt, attore di The Walk e Inception
CONDIVIDI
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.