Berlinale. Tutti gli Orsi

182
0

Abbiamo gli Orsi! È appena terminata, infatti, la cerimonia conclusiva della 67esima edizione della Berlinale, il Festival del cinema di Berlino.
Ad aggiudicarsi l’Orso d’oro per il miglior film, On Body and Soul, dell’ungherese Ildikò Enyedi, pellicola romantica, dai tratti surreali, che racconta il bisogno d’amore e il terrore dell’averlo trovato.
Orso d’argento
 al franco-senegalese Alain Gomis per Felicité. 
Altro Orso d’argento, Premio Alfred Bauer, a Pokot, della regista polacca Agnieszka Holland.
L’ultimo Orso d’argento, per la miglior regia, va invece in Finlandia, tra le mani di Aki Kaurismaki, regista di The Other Side of Hope.

Ancora, premiato come miglior attore protagonista l’austriaco Georg Friedrich per la sua interpretazione in Bright Nights. Miglior attrice, invece, la sudcoreana Kim Min-hee per Bamui haebyun-eoseo honja.

La miglior sceneggiatura è quella di Una mujer fantástica, del cileno Sebastián Lelio.
Premio per la miglior opera prima a Estiu 1993, della regista spagnola Carla Simón.

CONDIVIDI
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.