Claudio Trotta: «Artisti e organizzatori sono gli stessi che speculano sul secondary ticketing»

470
0
Claudio Trotta TicketOne

Va dritto al sodo Claudio Trotta, numero uno di Barley Arts, con un post pubblicato su Facebook e in cui, in maniera non troppo velata, afferma la connivenza tra artisti e organizzatori circa l’ormai famoso tema del secondary ticketing, il bagarinaggio online. Ma, non solo cantanti: questa volta il promoter punta il dito anche contro i fan, rei di “credere alle favole”, rei di difendere a spada tratta i propri beniamini, ignari secondo loro dello sporco sistema di cui essi stessi sono protagonisti.

Ecco il post pubblicato su Facebook: «…ma a voi fans interessa sapere che gli artisti e chi organizza i vostri concerti magari sono anche gli stessi che speculano su di voi con il secondary ticketing ? o ve ne può fregare di meno? e va bene tutto ? intanto ” cosa vuoi che ne sappia pinco piuttosto che pallino di cosa fa il suo promoter ? LUI E’ UN ARTISTA e non pensa a queste cose … vi piace credere alle favole …?…oggi è uno di quei giorni in cui penso che alla maggior parte di voi non freghi per nulla a meno che …a meno che ..non riusciate a tutti costi a prendere il VOSTRO biglietto… a meno che vi tocchi direttamente e solo direttamente …beh posso dire una cosa?
che tristezza …magari siete i primi a prendervela per le discriminazioni razziali e sessuali,per il lavoro minorile, per i politici che rubano per le buche nelle strade, per lo sporco nelle vostre città,ce l’avete con TRUMP che fa tanto cool essere contro di lui, ma la vostra coscienza davanti a pinco o pallino….impallidisce ..e di molto …peccato davvero per voi e per chi soprattutto verrà dopo di voi…per i vostri figli e nipoti…».

CONDIVIDI

Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe ’93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all’Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia. Mi trovate anche su D.Repubblica.it, Amica.it, La Nuova Venezia, il Mattino di Padova e la Tribuna di Treviso.