Autobahn. Rompiamo le macchinine

Ladro di macchine per amore distrugge autostrade tedesche

23
0

Autobahn – Fuori controllo
di Eran Creevy
con Nicholas Hoult, Felicity Jones, Anthony Hopkins, Ben Kingsley, Nadia Hiller
Voto: fracassone

Giocattolo che pone alcune domande. L’ambientazione su autostrade tedesche nasce dal fatto che lì non c’è (in teoria) limite di velocità così nessuno può accusare il film di essere diseducativo oppure è una citazione dei più noiosi telefilm sulla polstrada tedesca? Perché Ben Kingsley e Anthony Hopkins fanno i gigioni con travestimenti improbabili da attori shakespeariani ubriachi? Va presa sul serio la sceneggiatura di F.Scott Frazier (lo stesso dell’ultimo xXx) che vede un ladro di macchine americano che per amore di ragazza malata rapina boss della droga tedesco e sfugge a tutti i suoi cattivissimi scagnozzi? Il film è una serie di incidenti ad altissima velocità da cui il protagonista esce illeso per trovare un’altra macchina velocissima da distruggere, una serie noiosa di conflitti a fuoco in cui tutti quelli che sanno sparare hanno la peggio e una serie di interventi dell’ordine pubblico da cui si deduce che la polizia tedesca ha un’interpretazione personalissima del concetto di circondare: cioè lasciare mezzo film libero per la fuga. Se si contano sbocchi narrativi di cui si vergognerebbe anche uno spettatore distratto, visto il curriculum del regista, autore di videoclip, aiutante di Woody Allen,  in scuderia di Ridley Scott e prodotto da Ron Silver, c’è un mistero per noi indecifrabile.

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori