“La Madam”, il nuovo video di Francesco Mircoli – Anteprima Spettakolo!

1256
0

Quello di Francesco Mircoli non è certo un nome estraneo al mondo della musica: due finali al Premio De André con Carolina Bruno Vidal e Ti… e l’apertura dei concerti di diversi cantanti “di peso”: Marlene Kuntz, Il Teatro degli Orrori, La Rua, Cosmo, Nobraino e Matthew Lee.
Quando gli abbiamo chiesto di descriversi, ci ha detto che si definisce un “poker“: un pop rocker che non bluffa mai.

Oggi in anteprima su Spettakolo! vi presentiamo il video de La Madam, primo singolo del suo nuovo album: «I miei vizi (o virtù?) sono il funk, il blues e la canzone d’autore», ci ha raccontato Mircoli. «Ultimamente infatti sto ascoltando molto funk: da Bruno Mars ai Daft Punk; però la stesura del testo e l’interpretazione quasi teatrale celebrano uno dei miei miti assoluti, il grande Fred Buscaglione».

«La Madam – aggiunge Francesco – potrebbe essere tranquillamente la mia cara, vecchia e bella nazione, ben incipriata e coi tacchi alti, ma che poi sotto le lenzuola… non funziona! Facendo una similitudine, è un po’ come l’Italia, fatta dei sacrifici dei nostri padri per garantirci un futuro che però sembra essere sempre più dietro le nostre spalle».
Ecco quindi il video de La Madam, girato da Alessio Pomioli, già collaboratore del Chiambretti Night, e che vede come comparse i Two Twins, i gemelli “scoperti” da Paolo Bonolis nel suo Avanti un altro, in onda su Canale 5.

CONDIVIDI

Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe ’93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all’Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia. Mi trovate anche su D.Repubblica.it, Amica.it, La Nuova Venezia, il Mattino di Padova e la Tribuna di Treviso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here