27 febbraio 1979, nasce Alba Rohrwacher

65
0

Volto molto rinascimentale, ma decisamente poco toscano. Infatti Alba, sorella di Alice (regista) è sì nata e cresciuta a Firenze, ma da da padre tedesco e madre umbra.

Trasformista e talentuosa, Alba si è affermata negli ultimi 10 anni, anche a livello europeo, come la miglior attrice emergente del panorama cinematografico italiano. Dopo un inizio teatrale (e l’apparizione in un video dei Tiromancino del 2002, I Giorni Migliori), Alba approda al cinema e il 2007 è il suo anno di esplosione: si fa notare in Mio Figlio è Fratello Unico, e in Giorni e Nuvole (Premiata col David di Donatello).

Da li in poi, tanti successi, molti premi e nomination anche a livello internazionale: tra tutte le sue interpretazioni spiccano l’insicura adolescente de Il Papà di Giovanna (2008), la drammatica vittima di guerra de L’Uomo che Verrà (2009), il complesso personaggio aneoressico in La Solitudine dei Numeri Primi (2010) e la moglie infedele in Cosa Voglio di Più (2010).

Fa già parlare di sè all’estero con Guadagnino (Io Sono L’Amore, 2009), Saverio Costanzo (Hungry Hearts, 2015) e Matteo Garrone (il Racconto dei Racconti, 2015). Carriera in decollo, meritatissima.

 

Altre ricorrenze

  • 1930, nasce Joanne Woodward, attrice de La Lunga Estate Calda e La Donna dai Tre Volti
  • 1974, nasce Filippo Timi, attore di Vincere e Come Dio Comanda
  • 1983, nasce Kate Mara, attrice de I fantastici 4 e 127 Ore

 

CONDIVIDI
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.