I Depeche Mode sono il gruppo del mese di marzo su Spettakolo

367
0

Spettakolo.it per il mese di marzo ha deciso di nominare “gruppo del mese” i Depeche Mode, la band elettropop che con la sua musica ha fatto ballare un’intera generazione.

Iconici, multiplatino, indiscutibili pionieri musicali” i Depeche sono uno dei gruppi più importanti e amati della storia della musica. Formatasi nel 1980 a Basildon, la band ha venduto oltre 100 milioni di dischi, richiamando un totale di 30 milioni di spettatori ai suoi concerti, numero destinato ad aumentare con l’inizio il 5 maggio del Global Spirit Tour.

In oltre 37 anni di carriera i Depeche Mode hanno pubblicato 13 album in studio: il primo, Speak and spell, nel novembre 1981. Quel disco, uscito per l’etichetta Mute Records, è un successo strepitoso al punto che la band inglese riesce a conquistarsi un discreto seguito. Come singolo viene lanciato Just can’t get enough, brano diventato negli anni ’80 uno dei classici del panorama musicale dance.

Con l’uscita nel 1984 di People are people il pubblico americano entra in contatto con un fenomeno musicali che ormai in Europa è ben consolidato, per questo il disco viene considerato oggi il primo vero successo americano per i Depeche Mode. Dopo quel lavoro seguono Some great reward e Black celebration, rispettivamente usciti nel 1984 e 1986.

L’anno successivo con il produttore David Bascombe la band inglese registra Music for the masses, album che, una volta pubblicato, fatica non poco ad entrare in classifica. L’uscita è seguita da una tournée mondiale durante la quale i Depeche Mode si esibiscono al Rose Bowl di Pasadena di fronte a 65mila spettatori (concerto immortalato nel disco dal titolo 101 del 1989).

Nel 1990 esce il “disco di Personal Jesus” dal titolo Violator. Il singolo Personal Jesus ha un successo strepitoso tanto da diventare uno dei cd singoli più venduti di tutti i tempi. Da segnalare nell’album anche la presenza di un altro capolavoro: Enjoy the silence.

Nel 1993, dopo una lunga pausa durata oltre tre anni, i Depeche Mode tornano con Songs of faith and devotion, una produzione molto più rock rispetto al passato. Il disco entra direttamente ai vertici della classifica Billboard’s Top 100 e delle classifiche inglesi. Sul fronte live Dave Gahan e soci decidono di intraprendere un tour mondiale che copre ben 14 paesi, tra i quali Sud Africa, Australia, Hong Kong e Sud America.

Nei primi anni 2000 la band pubblica due album, Exciter (2001) e Playing the angel (2005), un disco caratterizzato da sonorità più “grezze” e “distorte” rispetto ai precedenti lavori.
Sounds of the universe esce invece nel 2009. I Depeche Mode decidono di presentare il nuovo (fantastico) lavoro in studio con una tournée mondiale che totalizza oltre 2,7 milioni spettatori.

Dave Gahan, Martin Lee Gore e Andrew Fletcher torneranno il 17 marzo con Spirit, il nuovo disco di inediti che sarà pubblicato per Sony Music. Come di consueto non mancherà la tournée mondiale che inizierà il 5 maggio a Stoccolma e proseguirà negli stadi europei prima di arrivare in Nord America e Sud America dopo l’estate. In Italia la band inglese suonerà il 25 giugno allo Stadio Olimpico di Roma, il 27 allo Stadio San Siro di Milano e il 29 allo Stadio Dall’Ara di Bologna. I biglietti per i tre eventi sono disponibili su Ticketone.it.

CONDIVIDI
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).