Logan, Ozpetek, Ben Affleck, Toni Erdmann o Maccio Capatonda: cosa vedere al cinema?

80
0

Passata l’abbuffata degli Oscar, il fine settimana al cinema propone comunque diversi titoli interessanti. Si spazia fra i generi e l’offerta è per tutti i gusti: non c’è scusa, insomma, per non passare almeno un paio d’ore in sala.

Logan – The Wolverine di James Mangold è il decimo film dedicato agli X-Men. La serie di riferimento, in questo caso, è Vecchio Logan della Marvel Comics. Protagonista assoluto è Hugh Jackman, che torna ad indossare i panni di Wolverine in una storia ambientata nel 2029: il suo compito, questa volta, sarà quello di scortare una straordinaria ragazzina e portarla al sicuro. Per farlo dovrà affrontare forze oscure e nemici emersi dal suo passato.

Si cambia completamente genere con Rosso Istanbul di Ferzan Ozpetek, film girato ad Istanbul ed interpretato unicamente da attori turchi. La storia raccontata è quella di uno scrittore che torna in Turchia dopo vent’anni d’assenza, per aiutare un regista a terminare il suo romanzo. Si troverà ad affrontare i ricordi del suo passato ed a riscoprire emozioni e sentimenti che credeva tramontati.

Dopo l’Oscar vinto con Argo (miglior film nel 2013), Ben Affleck torna dietro la macchina da presa e firma La legge della notte, ritagliandosi altresì il ruolo da protagonista. Il film è ambientato negli anni Venti, quelli del proibizionismo, ed è incentrato sulla figura del figlio di un commissario di polizia che diventa un fuorilegge e che ruba soldi e donna ad un potente boss.

Il film che più attrae i cinefili in questo fine settimana è probabilmente Vi presento Toni Erdmann di Maren Ade, presentato in concorso al Festival di Cannes dello scorso anno e candidato all’Oscar come miglior film straniero. Padre e figlia si ritrovano a Bucarest, dove lei lavora per una grande azienda tedesca. L’uomo, nel tentativo di aiutare la figlia a ritrovare se stessa, inventerà per lei il personaggio eccentrico e buffo di Toni Erdmann.

Maccio Capatonda è uno di quei personaggi che o si ama o si detesta. Se appartenete alla prima categoria, per voi nei cinema arriva Omicidio all’italiana, che vede il comico nella doppia veste di regista ed attore. La storia è ambientata in uno sperduto paese abruzzese, dove una morte naturale viene fatta passare per omicidio per richiama le telecamere del programma televisivo “Chi l’acciso?”, grazie alle quali la cittadina diventerà finalmente famosa a livello nazionale. Nel cast figurano anche Sabrina Ferilli, Nino Frassica, Fabrizio Biggio e Antonia Truppo.

Escono anche la docu-fiction Caro Lucio ti scrivo di Riccardo Marchesini (su Lucio Dalla), l’italiano Falchi di Toni D’Angelo (figlio di Nino D’Angelo, che firma le musiche), God’s not dead 2 di Harold Cronk e il film d’animazione Ozzy cucciolo coraggioso di Alberto Rodríguez.

CONDIVIDI
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.