4 Marzo 1964, nasce Paolo Virzì

88
0

Forse l’unico vero erede di Mario Monicelli nella difficile arte di far ridere e riflettere allo stesso momento.

Livornese di nascita e per spirito caustico, esordisce con La Bella Vita nel 1994, ed è veramente un bell’esordio: nella Piombino ormai strozzata dalla fine dell’industria siderurgica , si inventa una storia di tentativo di riscatto e di ricerca di una vita migliore nell’Italia degli imbonitori da televisione, con una Sabrina Ferilli mai stata così brava e convincente nella sua carriera.

La tematica delle difficoltà di vivere in una nazione, quella italiana, del soffitto di vetro che, solo in apparenza garantisce opportunità e libertà ma alla luce dei fatti, castra giovani e classi popolari è molto ricorrente nella sua opera, soprattutto all’inizio, con quello che per molto tempo è stato il suo film più popolare, Ovosodo (1997), dedicato alla sua Livorno, e in Baci e Abbracci (1999). Si perde per un paio di anni (tra cui il non riuscitissimo N e Io, del 2006 ambizioso parallelismo tra Napoleone, qui esiliato all’Elba e Silvio Berlusconi), ma dal 2008 azzecca 3 tra i migliori film prodotti in Italia negli ultimi 10 anni, ovvero Tutta La Vita Davanti, denuncia delle condizioni alienanti dei Call Centre e del mondo lavorativo giovanile in genere; La Prima Cosa Bella (2010), straordinario spaccato dell’Italia dagli anni 70 ai primi anni 2000 che riporta protagonista Stefania Sandrelli; e soprattutto Il Capitale Umano (2013), ambizioso (e stavolta riuscito) trasposizione in Brianza di un libro di Richard Avedon e lucida analisi della disumanità della nostra cultura fatta di finanza e reciproco sfruttamento, arrivato al capolinea.

Al cinema nel 2016 con La Pazza Gioia, in arrivo l’esordio ad Hollywood  nel 2017 con The Leisure Seeker

Altre ricorrenze

  • 1967, nasce Sam Taylor Johnson, regista UK di Nowhere Boy e Cinquanta Sfumature di Grigio
  • 1965, nasce Paul WS Anderson, regista USA di Resident Evil e Alien Vs, Predator
  • 1994, muore John Candy, attore USA in Blues Brothers e Un Biglietto per Due
  • 2009, muore Salvatore Samperi, regista di Malizia e Fotografando Patrizia
CONDIVIDI
Jacopo Licciardi
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.