Imagine Dragons: «Il nuovo album è l’esaltazione del minimalismo» (Intervista)

8788
0

Gli Imagine Dragons sono pronti a uscire con un nuovo album, il terzo, che presumibilmente costituirà l’ossatura del tour che li vedrà impegnati anche in Italia: il 3 luglio all’Arena di Verona e il giorno successivo al Lucca Summer Festival.
Un disco di cui è stato dato un assaggio ai giornalisti, prima di una conferenza stampa con la band per presentare lo stesso lavoro. «In questo album sono stato ispirato dall’amore: è una registrazione piena di colori», ha dichiarato il frontman Dan Reynolds nel corso dell’incontro.
Ancora una volta, a emergere è la cura maniacale del suono, votata all’eliminazione delle sovrastrutture: «Abbiamo provato a essere più minimalisti. In passato avevamo scritto alcune canzoni molto “rumorose”, con chitarre elettriche, acustiche, basso, batteria… In questo disco invece abbiamo usato il Tom per la batteria, una chitarra: ma tutto inciso in maniera perfetta. Insomma, il tema del disco è stato il minimalismo».

E una prova potete già ascoltarla con Believer, primo singolo estratto dal disco e potenziale vero tormentone dell’album secondo il bassista Ben McKee: «In passato abbiamo scritto delle canzoni che hanno avuto un grandissimo successo. Ma il passato è quello che è: c’è e ci sarà sempre. Ora non so se scriveremmo ancora quelle canzoni, perché siamo delle persone diverse, ispirate da cose diverse. Per noi fare musica è un discorso di onestà: quando scriviamo un pezzo non pensiamo alle sue potenzialità, lasciamo che sia il pubblico a decidere se gli piace o no». Sempre in riferimento al singolo, si può parlare di un pezzo che anticipa la direzione del resto del disco, sia per il sound, che da un punto di vista testuale: «Il termine believer ha assunto un significato diverso per me negli ultimi due anni», ha confidato Reynolds. «È il cercare delle risposte fuori dall’universo, fuori dal mondo. Ora mi sento un vero believer perché cerco la pace in me stesso e in quello che sono».

Infine, una battuta ancora una volta sul sound, vero marchio di fabbrica della band: «Gli Imagine Dragons sono sempre stati una band unica, anche solo a partire dal nome, che è indubbiamente molto strano! Ma queste sono le cose belle della vita ed è per questo che cerchiamo di portare agli estremi la nostra stranezza. Quando componiamo una canzone e arriviamo a un punto in cui ci viene spontaneo dire “è strano”, allora quello ci piace. Non vogliamo scrivere pezzi che suonino come gli altri, ma cerchiamo di arrivare a suoni che siano sempre nuovi e interessanti: in una parola, eccitanti!».

Ecco Believer, primo singolo estratto dal nuovo album:

 

CONDIVIDI
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.