La bella e la bestia. Bella coppia.

Lei intellettuale, lui più materiale. Ma l'amore fa danzare gli armadi

51
0

La bella e la bestia
di Bill Condon
con Emma Watson, Dan Stevens, Luke Evans, Kevin Kline, Josh Gad, Ewan McGregor.
Voto 7 meno

La bella e la bestia secondo la Russia fa propaganda gay per cui l’ha vietato ai più piccoli. Sarebbe già un motivo per dare un’occhiata. O una prova che la Russia aiuta la nuova presidenza Usa… Volendo essere capziosi forse la nuova versione con umani mette personaggi di colore più per rispettare quote di “politicamente corretto” che l’ambientazione storica. Già, ma quale ambientazione? Da Apuleio a noi ci sono duemila anni di leggende prima delle varianti francesi. A ben guardare c’è anche una scena che si potrebbe leggere contro i pregiudizi, i razzismi e i populismi di ritorno (o è anti rivoluzione francese?). Interrogazione dei partiti antieuropei o della sinistra? Dipende dal regista Bill Condon, quello di Demoni e dei (Frankenstein e omosessualità), Kinsey (sessualità), Il quinto potere (Assange e Wikileaks)? E poi Emma Watson di Harry Potter per fare Bella  avrebbe lasciato a Emma Stone l’Oscar di La La Land?  Provate a non pensare che è stato un cartone animato, poi un musical e ora un musical con umani accompagnati da effetti speciali. Provate a stringere i denti se odiate gli armadi che cantano e i candelieri che danzano. In fondo è una storia di diversità (Bella non è amatissima nel villaggio: una ragazza che legge…), di abnegazione (Bella offre la sua libertà in cambio del padre), di apertura mentale: Bella “vede” il bello dentro Bestia, non il fatto che all’esterno sembri un muflone: ma è anche vero che dopo due ore, quando Bestia torna principe, anche in questa versione le signore mugugnano deluse… Allora la storia la sapete, lei è bella lui una bestia (praticamente uno standard nella lotta dei sessi) ma l’amore può liberare dai sortilegi (in filigrana può aprire gli occhi) e tutt’intorno le cose si animano. Qui grazie agli effetti speciali. Magico? Dipende dall’età. Ben fatto? Abbastanza.

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori