Il 4-4-2 dell’indie italiano

2198
0
Da sinistra: Tommaso Paradiso, Contessa e Cosmo.

Recenti studi dimostrano come nei bar italiani tra gli argomenti più discussi non troviamo la politica o l’economia, bensì calcio e musica: un connubio perfetto tra due mondi che spesso si intersecano in modo perfetto. Dopo questa settimana in cui la nazionale italiana ha trionfato contro Albania e Olanda, abbiamo provato anche noi, come il mister Gianpiero Ventura, a diramare le nostre convocazioni, scegliendo la top 11 dei migliori artisti indie italiani del momento. Palla al centro, calcio d’inizio.

PORTIERE – DARIO BRUNORI (BRUNORI SAS)
Classe 1977, il cantautore calabrese è come il vino, più invecchia e più diventa buono. Grazie al suo nuovo lavoro A casa tutto bene è stato capace di riscoprirsi e dimostrare a tutti che il suo talento è infinito, un po’ come l’eterno Gigi Buffon.

DIFENSORE CENTRALE – ANDREA APPINO (THE ZEN CIRCUS)
L’attivissimo leader degli The Zen Circus in due anni ha prodotto il suo secondo album da solista, Grande raccordo animale, e il nono album del gruppo, dal titolo La terza guerra mondiale. Pisano DOC, in campo metterebbe tutta la sua grinta come fa Leonardo Bonucci.

DIFENSORE CENTRALE – MOTTA
Francesco Motta, dopo anni di gavetta il giro per l’Italia, pubblica nel 2016 il suo album d’esordio, La fine dei vent’anni, con il quale si aggiudica la Targa Tenco dello stesso anno. La sua compostezza e la sua carriera ricordano molto quella di Andrea Barzagli, che dopo tanto girovagare è esploso nel 2011 alla Juventus.

TERZINO DESTRO – GAZZELLE
Gazzelle è un giovane artista romano al primo anno di attività nella scena indie. Intorno a lui si è costruita un’aurea di mistero, fino al suo debutto con l’album Superbattito. Come Davide Zappacosta si è preso un posto di diritto nella nostra nazionale e non ha intenzione di abbandonarlo.

Animated GIF  - Find & Share on GIPHY

TERZINO SINISTRO – MAURIZIO CARUCCI (EX-OTAGO)
Tifosissimo del Genoa, Maurizio Carucci con i suoi Ex-Otago ha trovato nuova linfa grazie all’ultimo album Marassi, storico quartiere di Genova dove è situato lo stadio Luigi Ferraris. Longilineo ed elegante ricorda molto il terzino del Milan Mattia De Sciglio.

CENTROCAMPISTA CENTRALE – LODO GUENZI (LO STATO SOCIALE)
Lo Stato Sociale sono una delle realtà indie più importanti in Italia ormai dal lontano 2009. Con il loro stile hanno fatto scuola ai più giovani e la loro forza è ribadita nel nuovo album Amore, lavoro e altri miti da sfatare. Infiniti, come Daniele De Rossi.

REGISTA – COSMO
Cosmo è probabilmente l’artista più eclettico e moderno dell’indie italiano. Grazie all’album L’ultima festa ha fatto conoscere il suo stile e la sua elettronica a tutto il paese, deliziandoci con tocchi finissimi e giocate deliziose, come fa in ogni partita Marco Verratti.

Animated GIF  - Find & Share on GIPHY

ESTERNO DESTRO – LEVANTE
Chi ha detto che il calcio è uno sport per soli uomini? La cantautrice siciliana in pochi anni da grande promessa si è trasformata in un elemento fondamentale della nostra particolare nazionale. Nell’attesa di ascoltare Nel caos di stanze stupefacenti, in uscita il 7 aprile, la paragoniamo ad Antonio Candreva.

ESTERNO SINISTRO – NICCOLÒ CONTESSA (I CANI)
Niccolò con i suoi synth ha fatto conoscere all’Italia un nuovo modo di fare musica, portando il suo progetto dalle periferie romane a tutte le stazioni radiofoniche. Il giovanotto arrabbiato è cresciuto, producendo un piccolo capolavoro come Aurora, ed in questo lo rivediamo molto nella storia di Lorenzo Insigne.

SECONDA PUNTA – CALCUTTA
Su Calcutta abbiamo speso tante parole. Con Mainstream è riuscito a rendere la musica indie un prodotto pop molto più appetibile di tante altre produzioni stantie. Quello che ci impressiona è come tutto ciò che tocchi diventi oro, proprio come fa il Gallo Andrea Belotti sotto porta.

Animated GIF  - Find & Share on GIPHY

PRIMA PUNTA – TOMMASO PARADISO (THEGIORNALISTI)
Il 2016 è l’anno di Tommaso. Dopo una carriera tra alti e bassi, l’uscita di Completamente sold out ha portato i Thegiornalisti ai vertici delle classifiche italiane, e ora sono pronti ad affrontare il Mediolanum Forum e il Palalottomatica. Tifosissimo della Lazio, non possiamo non paragonare Paradiso a Ciro Immobile.

CONDIVIDI
Vincenzo Cozzolino
Nato nel 1995 nella terra degli Etruschi, ma nel mio sangue scorre il fuoco del Vesuvio. La musica fa parte della mia vita fin da quando, da bambino, mio padre mi fece conoscere Freddie Mercury. Dal 2014 organizzo uno dei festival musicali alternative più famosi del centro Italia. Passo il tempo suonando il basso e guardando le mie serie tv preferite.