5 Aprile 2008, muore Charlton Heston

216
0

“All’inizio un attore ci impressiona per il suo aspetto, poi per la sua voce; dopo qualche anno, la sua performance ci esalta. Ma alla fine, è semplicemente quello che è”

Monumentale è la parola che viene in mente quando si pensa alla carriera di Charlton Heston, uno delle più iconiche e rappresentative star di Hollywood; nonché una delle più controverse, viste le sue opinioni politiche conservatrici che di certo non sembravano molto popolari in un ambiente liberale come quello del cinema: oltre alle posizioni anti-omosessuali, Heston fu soprattutto famoso per essere Presidente dell’Associazione delle Armi americana (tremenda la sua intervista a Michael Moore in Bowling a Columbine). E dire che fino a Nixon era stato un fervente Democratico.

Ma non crediamo che queste sue opinioni debbano in qualche modo offuscare una carriera luminosa come poche: già attivo al cinema dagli anni ’40, il suo primo grande ruolo è Antonio in Giulio Cesare (1950), ma il salto definitivo avviene nel 1956: prima è Mosè ne I Dieci Comandamenti, poi  è il protagonista de L’Infernale Quinlan di Orson Welles (1958), infine viene scelto per Ben Hur (1959, il suo unico Oscar). Con un trittico del genere, da lì una serie impressionante di ruoli di primo piano fino agli anni ’80: moltissimi i personaggi storici, da El Cid a Michelangelo a Tommaso Moro (peraltro diretto da lui); alla fine degli anni ’60 diventa forse l’attore principale per le parti di fantascienza, tra cui Il Pianeta delle Scimmie (1968) con uno dei finali più famosi di tutti i tempo, 1975: occhi bianchi sul pianeta Terra (1971), 2022: i sopravvissuti (1973), una specie di Bruce Willis d’antan (anche per idee poltiche!)

Dopo I Tre Moschettieri (1980) e svariati film di disastri naturali e arei, la sua stella declina: ma ormai è un titano.

Nel 2002, gli viene diagnosticato l’Alzheimer, che di fatto chiude la sua carriera. Commovente il discorso che annuncia la malattia, dove citando la Tempesta di Shakespeare, fa calare il sipario: “ho vissuto una vita meravigliosa! Ho vissuto abbastanza per due vite

Altre ricorrenze

  • 1926, nasce Roger Corman, regista UK de Il Pozzo e il Pendolo e La Tomba di Ligeia
  • 1942, nasce Peter Greenaway, regista dI Il cuoco, il ladro, sua moglie e l’amante e Il Ventre dell’Architetto
  • 1982, nasce Hayley Atwell, attrice di Captain America e I Pilastri della Terra
CONDIVIDI
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.