Tutti i film di Cannes 2017

225
0

E con questo sono 70: il Festival di Cannes festeggia un compleanno “tondo” sotto la guida di Pedro Almodóvar, Presidente di giuria della selezione ufficiale. Un festival francese che parla (anche) italiano: Monica Bellucci madrina e una giovane Claudia Cardinale protagonista del manifesto ufficiale dell’evento (con annessa polemica).
Ma queste erano cose già note.
Veniamo quindi alle novità: i film delle varie sezioni. L’annuncio, pochi minuti fa durante la conferenza stampa di presentazione del festival in diretta da Parigi e trasmessa in streaming sui profili social della kermesse.

Film in concorso:
Nelyubov (Loveless) di Andrey Zvyagintsev
Good time di Benny Safdie & Josh Sadie
You were never really here di Lynne Ramsay
L’amant double di François Ozon
Jupiter’s moon di Kornél Mandruczo
A gentle creature di Sergei Loznitsa
The killing of a Sacred Deer di Yorgos Lanthimos
Hikari (Radiance) di Naomi Kawase
Geu-Hu (The Day After) di Hong Sangsoo
Le redoutable di Michel Hazanavicius
Happy End di Michael Haneke
Rodin di Jacques Doillon
The Beguiled di Sofia Coppola
Wonderstruck di Todd Haynes
120 Battements par Minute di Robin Campillo
Okja di Bong Joon-Ho
Aus Dem Nichts (In the Fade) di Fatih Akin
The Meyerowitz Stories di Noah Baumbach

Séance Spéciale – Special Screenings
An inconvenient sequel di Bonni Cohen & John Shenk
12 jours di Raymond Depardon
They di Anahita Ghazvinizadeh
Keul-Le-Eo-Ui Ka-Me-La (Clair’s camera) di Hong Sangsoo
Promised Land di Eugene Jarecki
Napalm di Claude Lanzmann
Demons in Paradise di Jude Ratman
Sea Sorrow di Vanessa Redgrave
Ak-Nyeo (The Villainess) di Jung Byung-Gil – proiezione di mezzanotte
Bulhandang (The Merciless) di Byun Sung-Hyun – proiezione di mezzanotte
Prayer Before Dawn di Jean-Stéphane Sauvaire – proiezione di mezzanotte

Film fuori concorso:
Les fantômes d’Ismaël di Arnaud Desplechin (film di apertura)
Mugen Non Junio (Blade for the Immortal) di Miike Takashi
How to Talk to Girls at Parties di John Cameron Mitchell
Visages, Villages di Agnès Varda & Jr.

Un certain regard:
Barbara di Mathieu Amalric
La novia del desierto (The desert bride) di Cecilia Atan & Valeria Pivato
Tesnota (Closeness) di Kantemir Balagov
Aala Kaf Ifrit (Beauty and the Dogs) di Kaouther Ben Hania
L’atelier di Laurent Cantet
Fortunata (Lucky) di Sergio Castellitto
Las hijas de abril (April’s Daughter) di Michel Franco
Western di Valeska Grisebach
Posoki (Directions) di Stephan Komandarev
Out di Gyorgy Kristof
Sanpo Suru Shinryakusha (Before We Vanish) di Kurosawa Kiyoshi
En attendent les horondelles (The Nature of Time) di Karim Moussaoui
Lerd (Dregs) di Mohammad Rasoulof
Jeune femme di Léonor Serraille
Wind River di Taylor Sheridan
Après la guerre (After the War) di Annarita Zambrano

Altre curiosità:
1. Ventinove i Paesi coinvolti, due in più rispetto all’ultima edizione
2. Nove le opere prime
3. Sarà proiettato il cortometraggio in realtà virtuale Carne y arena, di Alejandro González Iñárritu.
4. Saranno presentati due episodi del nuovo Twin Peaks di David Lynch
5. Verrà proiettato Top of the Lake 2 di Jane Campion
6. Tra gli eventi speciali, il cortometraggio di Kristen Stewart Come Swim

L’appuntamento è sulla Croisette dal 17 al 28 maggio.

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.