Fast & Furious 8. Le auto salveranno il mondo

Hacker strega cattiva costringe Toretto a fare mezzo film in retromarcia

128
0

Fast & Furious 8
F. Gary Gray
con Vin Diesel, Dwayne Johnson, Jason Statham, Michelle Rodriguez, Tyrese Gibson.
Voto: innocuo

Vin Diesel vince una gara guidando all’indietro perché il muso della macchina è in fiamme. A Cuba, per scommessa. Anzi, per cambiare un uomo da nemico in amico. Dwayne Johnson si gasa per una squadra di calcio femminile di cui è allenatore. Mentre qualcuno del governo cerca di chiamarlo alla guerra. Mille macchine senza guidatore lanciate (anche dalle finestre dei garage ai piani alti) da una super hacker contro il corteo di un ministro russo a New York. Macchine spazzate da palle da demolizione. Vin Diesel che entra in pancia ad un aereo a 200 miglia all’ora in autostrada. Numeri di Jason Statham e Dwayne Johson per uscire da un carcere da cui non si può uscire. Niente armi. Solo muscoli e salti. Vin Diesel ci farà capire che anche se inattesi i figli so’ piezz’e’ core (un po’ come Omar Sy in Una famiglia all’improvviso, un film con strane affinità…). Supernumero di Jason Statham con un bambino in braccio e una pistola contro un esercito di cattivi. Il bambino sente musica in cuffia. Un inseguimento tra auto più o meno elaborate e un sommergibile russo più o meno rubato. Sulla banchisa che si spezza. Alla faccia di Aleksander Nevskij. L’ottavo film della serie Fast & Furious è una serie di film brevi e spacconi in cui uno dei nostri eroi, con l’aiuto della (o in apparenza contro la) “familia” ottiene un successo incruento, mena come un martello, corre come un razzo e fa ridere. La battuta più complicata e colorita spetta a Jonshon rivolto a Statham: “Quando questa storia sarà finita ti manderò i denti così in fondo alla gola che dovrai infilarti uno spazzolino nel culo per lavarteli!”. Per chi ha il cuore in allerta per gli amori di Diesel sappia che non fa il farfallone in viaggio di nozze con la prima hacker cattiva che vuole governare il mondo. Ha i suoi buoni motivi per tradire. Per chi teme il colpo di sonno da combattimento, ebbene, la struttura artigianale del modulo Fast & Furious rende il genere più “piacione” e meno strutturato (rompiscatole) dei film con i supereroi. Ah, sì, anche questa volta il mondo, nell’immaginazione, è stato salvato. Dalle auto.

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori