John Mayer fa centro con “The search for everything”

629
0

The search for everything
di John Mayer
Sony Music
Voto: 7

Uscirà domani su CD e doppio vinile The search for everything, ultimo disco di John Mayer, disponibile già dal 14 aprile su formato digitale. Abbiamo ascoltato questo lavoro, composto da un artista che può essere considerato, grazie anche ai 20 milioni di dischi venduti in tutto il mondo e ai sette Grammy Award, uno dei talenti più interessanti della scena musicale statunitense.

The search for everything mette in mostra tutto il lato poliedrico di John Mayer. È infatti difficile contestualizzarlo in un unico genere perché spazia senza problemi dal rock al blues, da brani che sembrano essere usciti dagli anni ’70 ad altri con sonorità estremamente attuali. Se a questo mix vengono poi aggiunti degli accenni funky e country molto cari a Mayer, il rischio di non produrre altro che un grande polverone è alto. Il talento di Mayer però gli permettere di rimanere sempre a fuoco col progetto, mantenendo una linea guida costante. I brani, per quanto diversi, non perdono la matrice che li accomuna e l’ascolto non risulta mai discontinuo.

La prima impressione che si ha ascoltando il disco è quella di percorrere un viaggio: un viaggio di stili, sensazioni, emozioni. Un’impressione che deriva dal fatto che, come già detto, in questo album c’è di tutto, dalle ballate romantiche, come la bellissima Love on the weekend, ai pezzi più rock, come Helpless, al country, con Rosie, fino al brano più personale e intenso, In the blood, cantato con Sheryl Crow.
Il risultato finale è quello di un bel disco, che rapisce, si lascia ascoltare e che fa venire voglia di riascoltarlo.

TRACKLIST “THE SEARCH FOR EVERYTHING”
1.Still feel like your man
2.Emoji of a wave
3.Helpless
4.Love on the weekend
5.In the blood
6.Changing
7.Theme from “The search for everything”
8.Moving on and getting over
9.Never on the day you leave
10.Rosie
11.it on home
12.You’re gonna live forever in me

CONDIVIDI

Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l’Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here