Haruki Murakami compila una playlist di oltre 3000 brani

1790
0
Murakami

È stato più volte candidato al Nobel per la letteratura, con i suoi romanzi ha incantato e ipnotizzato milioni di lettori: stiamo parlando del celebre scrittore giapponese Haruki Murakami.

Tra le sue passioni, oltre ai gatti e alla cucina, c’è quella per la musica: è la protagonista dei suoi romanzi, da Norwegian Wood a 1q84, solo per citarne un paio. Prima di esordire come scrittore, Murakami inaugurò a Kokubunji (un quartiere di Tokyo) un jazz bar, il Peter Cat. Tra una pausa e l’altra è proprio qui che scriverà i suoi primi lavori, Vento e Flipper.

Murakami è un collezionista assiduo: si calcola che i suoi scaffali contengano circa diecimila pezzi, ed ora su Spotify è possibile ascoltare una lunga playlist di 3160 brani, selezionati dalla sua collezione di vinili. Ce n’è davvero per tutti i gusti, dal jazz al pop, dal rock alla musica classica.

Leggere i libri di Murakami significa scavare nella sua vita, nelle sue passioni, scoprire le sue debolezze, ma anche “sfogliare” i suoi dischi. Sarebbe il caso di fare come il protagonista di Kafka sulla spiaggia: «Mi tolgo le cuffie e ascolto il silenzio. Il silenzio è una cosa che si ascolta. Lo scopro per la prima volta».

CONDIVIDI
Nasce a Roma nel 1989 pochi mesi prima che cada il muro di Berlino. Studente di Storia, non religioso, beatlesiano convinto. Fino al 2015 ha gestito la webzine Robadarocker.com. Poeta a tempo indeterminato, rockettaro nel cuore, ama scrivere di musica.