La musica celebra il 25 aprile

250
0

Il 25 Aprile è una festività che, senza troppi giri di parole, considero molto importante. In un momento storico in cui si tende a dimenticare il passato, anche quello più recente, credo che questa sia una delle feste che vada fissata maggiormente nella memoria dei giovani e non. Perchè non bisogna dimenticare che il fascismo non è nato in un giorno, e uno dei modi migliori per combatterlo credo sia appunto il non scordare mai cosa ha significato e rappresentato.

Se dovessi spiegare a mio figlio che cosa significa la festa del 25 Aprile gli direi semplicemente “Prendi un foglio bianco e una matita. Se su quel foglio puoi scrivere o disegnare tutto ciò che desideri è per merito di tanti ragazzi che hanno lottato per darti questa libertà”. Perché alla fine tutto si riconduce a questo: a dei ventenni che hanno deciso che la cosa più importante per loro non era avere una vita semplice o “normale”, ma quella di andare in montagna a rischiare la vita, lottando per ottenere la libertà per loro stessi, per le loro famiglie e per il loro Paese, contro chi, negli anni, questa libertà, gliel’aveva tolta.

La musica italiana ha celebrato questa festività ed i valori che essa porta con molte canzoni ed in modi differenti. Questa è una playlist con cinque canzoni tanto diverse quanto belle:

Luciano Ligabue, I campi in aprile

Enzo Jannacci, Ma mi

Giorgio Gaber, La libertà

Skiantos, Fischia il vento

Modena City Ramblersm, Bella Ciao

CONDIVIDI
Mattia Luconi
Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.