10 cose che (forse) non sapete su Ryan Gosling

1396
0

È la star del momento, sulla bocca di tutti. Stiamo parlando di Ryan Gosling, fresco vincitore del Golden Globe, e che, con il personaggio di Sebastian, pianista jazz in La La Land, ha fatto emozionare e sognare migliaia di persone. Il prossimo appuntamento al cinema? Dal 10 maggio, con Song to Song di Terrence Malick.
Quante cose però il pubblico non sa su questo attore che sta progressivamente, pellicola dopo pellicola, conquistando Hollywood?

Ecco le 10 cose che (forse) non sapete su Ryan Gosling.

1- È CANADESE
In molti lo credono americano e lui, con parecchia stizza, sottolinea con orgoglio la sua vera nazionalità.
Inoltre usa l’aggettivo “canadese” per fare complimenti: ad esempio, in una recente intervista ha dichiarato: «Mi piace lavorare con Emma (Stone ndr.), perchè penso che sia segretamente canadese».
Pochi sono gli attori di alto livello provenienti dal Canada e lui sicuramente è uno tra i primi in classifica. Stessa sorte per Ryan Reynolds, con il quale viene spesso confuso, forse per il nome, chi lo sa. Non ce ne voglia Reynolds, ma in certi casi non c’è confronto (vedi Deadpool vs Sebastian, film con i quali i due attori son stati candidati ai Golden Globe).

 

 

 

 

 

2 –  È L’INCUBO DI GIORNALISTI E PAPARAZZI
Una cosa che lo contraddistingue da quasi tutti i suoi colleghi è il suo costante sfuggire al gossip e il suo non parlare (quasi) mai della sua famiglia.
Certo, anche Gosling qualche dichiarazione l’ha rilasciata e, soprattutto in un periodo intenso pieno di carpet e premiazioni come i primi due mesi dell’anno, i ringraziamenti e le parole dedicati alla compagna e alle figlie non sono mancati, ma nulla di più.
Non a caso Gosling viene definito l’incubo dei giornalisti: evasivo come pochi!
Per paparazzi e “specialisti del gossip” la vita è ancora più difficile: trovare una foto della sua famiglia (Eva Mendes e le due bambine, Esmeralda Amada e Amada Lee) è un’impresa impossibile.

3- HA IMPARATO A SUONARE IL PIANO IN POCO MENO DI TRE MESI
Per rendere ancora più speciale la sua interpretazione in La La Land, Ryan ha imparato a suonare il piano.
Le scene del film, infatti, oltre a essere perle vere e proprie, si sposano a perfezione con la colonna sonora, lasciando allo spettatore il dubbio sul fatto che fosse stato proprio l’attore a suonare. Le musiche, in realtà, sono state registrate da Justin Hurwitz, ma Damien Chazelle ha comunque sottolineato le grandi doti di Gosling.
Non è la prima volta che la professionalità dell’attore viene manifestata in questa maniera: per esempio, in Le pagine della nostra vita, aveva imparato a lavorare il legno, creando degli oggetti usati anche sul set, mentre in Drive aveva costruito, pezzo dopo pezzo, la macchina usata per le riprese.

4 – VANTA UN MEME TRA I PIU’ GETTONATI DI SEMPRE
Chi, fra le ragazze, non ha mai visto/condiviso/salvato un meme con la faccia di Ryan Gosling e un HEY GIRL a caratteri cubitali stampato in cima? Siate sincere!
È uno tra i tormentoni degli ultimi anni, che si presta sempre bene per farsi due risate: spesso le citazioni parlano di complicate teorie femministe, ma anche di cose più normali… come la voglia di rilassarsi. Qui potrete vedere un video in cui lo stesso Gosling scopre alcuni di questi meme e li “doppia”.

5- È IL PROTAGONISTA DI UNO DEI VIDEO PIU’ CLICCATI E CONDIVISI DI SEMPRE
È proprio così. Tutto è partito dalla divertente idea di un suo grande fan, Ryan McHenry, che ha provato ad “imboccare” con un cucchiaio pieno di cereali il bel canadese in tutte le sue pellicole (sì, avete capito bene!). Il risultato (che potete vedere qui), divertentissimo, ha fatto il giro del mondo in pochissimo tempo, arrivando a raggiungere quasi 5milioni di visualizzazioni su YouTube. McHenry, tre anni dopo l’inizio di questo tormentone, è morto a causa di un tumore alle ossa all’età di 27 anni.
Per rendergli tributo, Gosling ha aperto un profilo su Vine, pubblicando un video (l’unico presente nell’account) in cui, munito di tazza di latte, finalmente mangia il suo cucchiaio di cereali.
Semplice, d’effetto ed emozionante.

6- HA INIZIATO LA SUA CARRIERA AL MICKEY MOUSE CLUB
A 12 anni è entrato nella grande famiglia Disney.
Nel 1993 fu uno dei protagonisti del programma The All New Mickey Mouse Club in compagnia di celebri personaggi del mondo dello spettacolo come Justin Timberlake, Christina Aguilera e Britney Spears.
Ultima notizia, ma non meno importante (guai a dirlo!): in quel periodo è stato l’unico protagonista canadese dello show.

7- È PROPRIETARIO DI UN RISTORANTE
Attore, cantante, musicista e anche imprenditore.
Ebbene sì, come tante altre stelle del cinema (e non solo), anche Ryan Gosling ha voluto mettere su, insieme a due amici, un ristorante: il Tagine. Tra i locali più attraenti e particolari di Beverly Hills, il Tagine ha come punto di forza la cucina marocchina, “servita” in un’atmosfera calda e resa ancora più speciale dal jazz di sottofondo (vi ricorda qualcosa?).
Recensioni ultra positive con particolare attenzione al… conto: si dice che per un menu completo non si superino i 35€…
Se siete curiosi e volete saperne di più, a questo link potete trovare il sito.

8- ATTORE A 360°
Uno dei motivi per il quale Gosling è apprezzato è la sua grande versatilità: in ogni ruolo che ha interpretato ha saputo conquistare il pubblico con facilità.
C’è chi lo ha amato nei panni di operaio ne Le pagine della nostra vita, chi in quelli del “professore alternativo” in Half Nelson, chi ancora come pilota d’auto e giustiziere in Drive e chi ne Le idi di marzo come addetto stampa.
È uno dei pochi attori che riescono a essere ugualmente credibili in un film drammatico così come in un film d’amore o in una commedia.
Con La La Land ha messo in gioco quasi tutte le sue carte e il risultato si è visto. Con il tassello del musical, la sua filmografia conta un numero di generi degno di nota.

9- L’AMORE PER LA MUSICA E IL JAZZ
Chi l’avrebbe mai detto che dietro a quella faccia tanto cara al mondo del cinema si nascondesse un musicista?
Ebbene sì, si nasconde un chitarrista jazz.
Ryan fa parte di un duo, i Dead Man’s Bones, fondati con un amico nel 2008 e con cui Gosling ha intrapreso perfino un tour promozionale.
Grazie al suo ultimo film, abbiamo potuto ammirare anche la sua bravura nel canto.

10- VORREBBE SMETTERE DI RECITARE A 46 ANNI
Il mondo dello spettacolo è bello, ma sicuramente non è uno stile di vita adatto a tutti.
Gosling ha iniziato sin da piccolo a stare davanti a una telecamera, ha passato la sua gioventù sotto grandi e pesanti riflettori (a 21 anni è stato protagonista in Formula per un Delitto e a 23 anni ha conquistato la fama con The Notebook-Le pagine della nostra vita) e patisce, senza però farlo troppo vedere, il peso della critica.
Viste le interpretazioni che è riuscito a mettere sul grande schermo in poco più di 10 anni, speriamo solo che questo suo “desiderio” venga in qualche modo posticipato…

CONDIVIDI

Genovese DOC, classe ’93 dall’animo sportivo.
Istruttrice di nuoto innamorata del mondo del motociclismo ed appassionata di cinema e moda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here