“Made in Italy”: c’è la data di inizio riprese

3055
0

Si aspettava solo l’ufficialità, che sembrerebbe essere arrivata: il 12 giugno inizieranno le riprese di Made in Italy, il terzo film di Luciano Ligabue che avrà come protagonista Stefano Accorsi. Il lungometraggio sarà prodotto da Fandango, la stessa casa di produzione che realizzò vent’anni fa Radiofreccia.

Le riprese dureranno sette settimane (ritornando così ad un numero amato da Luciano), delle quali sei girate in Emilia: toccheranno, come avevamo detto in un articolo precedente, Reggio Emilia e Correggio, la città natale di Ligabue. Mentre per l’ulteriore settimana la produzione si sposterà a Roma. Si andrà così a riformare il trio produttore-regista-protagonista che realizzò il primo film di Ligabue che vinse ben tre David di Donatello, due Nastri d’argento e quattro Ciak d’oro.

Made in Italy racconta di Riko, un cinquantenne che ha scelto una vita preimpostata, seguendo i dettami della società: si è sposato giovane con Sara ed ha scelto il lavoro in fabbrica che era stato di suo padre. Ma arrivato a cinquant’anni ha iniziato a dover fare i conti con se stesso e con ciò che ha combinato fino a quel momento: un matrimonio difficile fatto di silenzi, complicato dalla difficoltà di arrivare a fine mese e con un lavoro che, a causa della crisi, è tutto tranne che sicuro.

CONDIVIDI
Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.