Ciao Chris. 10 canzoni per ricordare la voce del grunge

4639
0

Non voglio crederci ma a quanto pare la notizia è vera: nella giornata di ieri è venuto a mancare Chris Cornell, storica voce dei Soundgarden, dei Temple of the Dog e degli Audioslave e ottimo autore anche come solista.
Una colonna portante del grunge e del Seattle Sound. Una voce inimitabile, un timbro graffiante che difficilmente riusciremo a scordare. Una morte improvvisa e che nessuno di noi certamente si sarebbe aspettato, visti i 52 anni portati splendidamente.
In attesa di sapere di più, al momento possiamo solo dire che è morto nella città di Detroit, a quanto pare a seguito di un malore dopo un concerto con i Soundgarden. A darne la notizia è stato il suo agente Brian Bumbery che ha comunicato il fatto all’agenzia americana Associated Press.
La famiglia chiede di rispettare la privacy per il grave lutto e fa sapere che «collaborerà a stretto contatto con le autorità mediche per stabilire le cause del decesso».
Non sappiamo se possiamo parlare di beffa del destino, ma fatto sta che nei giorni scorsi era già circolata la notizia della morte di Cornell, poi smentita dallo staff dell’artista. E forse anche per questo non ci crediamo ancora di più.

Basta parlare ora, le parole non servono più. Abbiamo scelto dieci brani per ricordare Chris Cornell.

1. Soundgarden – Rusty Cage

2. Soundgarden – Outshined

3. Soundgarden – Jesus Christ Pose

4. Soundgarden – Fell On Black Days

5. Soundgarden – Spoonman

6. Soundgarden – Black Hole Sun

7. Temple Of The Dog – Say Hello 2 Heaven

8. Temple Of The Dog – Hunger Strike

9. Audioslave – Shadow On The Sun

10. Audioslave – Show Me How To Live

Ciao Chris…

CONDIVIDI
Nasce a Roma nel 1989 pochi mesi prima che cada il muro di Berlino. Studente di Storia, non religioso, beatlesiano convinto. Fino al 2015 ha gestito la webzine Robadarocker.com. Poeta a tempo indeterminato, rockettaro nel cuore, ama scrivere di musica.